I provvedimenti della Procura della Repubblica di Perugia sono eseguiti dai Carabinieri del Ros
treno

Quaranta perquisizioni sono in corso, su disposizione della procura di Perugia, nei confronti di altrettanti indagati per un tentativo di sabotaggio della linea ferroviaria Orte-Ancona.
Nelle prime fasi dell’operazione i carabinieri del Ros hanno arrestato stamani due esponenti dell’area anarco-insurrezionalista per associazione sovversiva e attentato alla sicurezza dei trasporti pubblici. Un’azione attentamente pianificata e in fase avanzata di attuazione: così gli investigatori definiscono il fallito sabotaggio.
Obiettivo sarebbe stato quello di interrompere con degli appositi ganci l’alimentazione elettrica al passaggio del primo convoglio e quindi bloccare la circolazione dei treni sulla linea ferroviaria.
I carabinieri avrebbero fermato i due a bordo di un’auto rubata, mentre si accingevano – secondo l’accusa – a sabotare la linea ferroviaria interrompendo la linea elettrica al passaggio del primo convoglio.

condividi su: