martedì 2 settembre 2014

Home Generali Cronaca Evasione milionaria, sequestrata villa con eliporto ad Orvieto

Vendite on line falsamente effettuate dall'estero per 24 milioni, sequestro di beni per 11 milioni
Evasione milionaria, sequestrata villa con eliporto ad Orvieto

Le Fiamme Gialle bergamasche hanno sequestrato, in Lombardia, Umbria, Toscana e Piemonte 26 immobili, un elicottero, disponibilità finanziarie e titoli per un valore complessivo di oltre 11 milioni di euro.
Beni riconducibili ad un imprenditore che aveva messo in piedi una frode fiscale  attraverso vendite on line, televendite e 4 società costituite, solo sulla carta, nel Liechtenstein.
Tra i beni sequestrati  figurano un immobile di pregio a Bergamo e un casale con un parco di 17 ettari, piscina ed eliporto privato ad Orvieto (Terni), entrambi intestati ad altre 2 società off-shore del Liechtenstein.
Così come intestato a un ulteriore ‘anstalt’ del Liechtenstein è l’elicottero immatricolato in Svizzera, sequestrato dai finanzieri della Compagnia di Portoferraio all’Isola d’Elba, dove l’imprenditore si trovava in vacanza da qualche giorno. L’uomo è stato denunciato e con lui due ‘prestanome’ e un professionista .
La Guardia di finanza ha scoperto che il meccanismo commerciale era gestito tutto dall’Italia, facendo però figurare che i venditori fossero le società estere.
In questo modo tra il 2006 e il 2009 erano stati venduti prodotti per oltre 24 milioni di euro senza versare un euro di tasse. 
Tenuto conto anche di un precedente controllo fiscale a cui l’imprenditore era già stato sottoposto, dalle indagini emerge che l’uomo deve al fisco 6,8 milioni di euro.
La società italiana capofila e responsabile dell’intero sistema è stata posta in liquidazione e ha poi cessato l’attività.

nove − = 3
condividi