lunedì 24 novembre 2014

Home Territorio Todi Turismo “cinese”: è giallo

Prosegue la polemica tra Ascom ed Assessore al turismo di Todi sulla interpretazione dei dati del turismo nel primo bimestre 2014
Turismo “cinese”: è giallo

Si tinge di “giallo” la polemica tra Ascom ed Assessore al turismo di Todi sulla interpretazione dei dati del turismo nel primo bimestre 2014 ed a fornire gli elementi  una nuova puntualizzazione da parte dell’assessore Caprini e dell’Amministrazione comunale.

Il fulcro del mistero sta tra tre giorni: il martedì ed il giovedì che l’assessore racconta così: “Ad onor del vero un ultimo incontro si è tenuto non più tardi di una settimana fa con il presidente Prosperi ed il rappresentante degli albergatori Castrichini, durante il quale si è affrontato il tema specifico dell’analisi dei dati turistici.
In quella occasione, da me considerata assolutamente costruttiva, si è definito anche un percorso comune per una lettura dei dati ed una ricerca delle soluzioni alle criticità contingenti condivise.
Cosa sia accaduto tra le 24.00 del martedì e le 11.00 del giovedì successivo, giorno in cui è stato diramato il primo comunicato dell’Ascom, non ci è dato saperlo anche se una idea posso essermela fatta.
Nessuna indignazione, forse un po’ di rammarico per chi è abituato a lasciare da parte le polemiche sui giornali quando il confronto avviene tra persone serie.”

A parte questo l’assessore ha ritenuto opportuno ribadire che “Accusare l’Amministrazione di evitare un confronto con gli operatori è quanto mai fuorviante e lontano dalla realtà.
Ricordo bene numerosi incontri con i rappresentanti degli operatori su temi importanti come il traffico e l’accesso al centro storico, l’applicazione o meno della tassa di soggiorno, i lavori di riqualificazione di Porta Romana, l’organizzazione di alcuni eventi che hanno visto la diretta partecipazione dei commercianti, l’avvio dei lavori del portale turistico, che ha visto tenersi almeno quattro incontri propedeutici, la creazione del percorso museale unico della città, lo spostamento della mostra mercato tenutasi il 2 marzo invece che il 15 dicembre, solo per citarne alcune.

Queste ed altre occasioni di confronto hanno visto, tra l’altro, l’Amministrazione comunale convenire sulla bontà delle proposte e delle richieste avanzate, proprio alla luce della crisi economica che ha toccato la nostra città e in considerazione delle difficoltà che tutte le attività economiche stanno attraversando.
…………………..
Detto questo, il percorso individuato resta assolutamente valido e da perseguire, anche per affrontare alcune delle priorità indicate oltre a quelle che anche l’Amministrazione comunale intende sottoporre all’attenzioni dei soggetti interessati alla promozione turistica della città.
Resta la ferma convinzione della positività dei segnali che indicano una potenzialità enorme del nostro territorio sotto il profilo del turismo che, è bene ricordarlo, si fonda su una promozione efficace ma anche sulla qualità dell’accoglienza, obiettivi perseguibili solamente con l’impegno congiunto tra amministrazione pubblica e privati.”

 

uno + 9 =
condividi