lunedì 23 ottobre 2017

Home Territorio Todi Veralli-Cortesi ha il suo bilancio per il 2017

L’Azienda di Servizi alla Persona ha approvato il bilancio di previsione evitando la gestione provvisoria
Veralli-Cortesi ha il suo bilancio per il 2017

Il 30 dicembre, l’Azienda di Servizi alla Persona Veralli-Cortesi, con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 50, ha approvato il Bilancio di previsione per l’anno 2017 entro il termine previsto, evitando la gestione provvisoria con l’inizio dell’esercizio e le connesse limitazioni all’operatività dell’Ente.
Il bilancio preventivo 2017 approvato rispetta pienamente il principio del pareggio finanziario tra entrate e spese di competenza dell’esercizio medesimo su un volume complessivo di oltre 3,9 milioni di euro.
In particolare la spesa corrente complessivamente stanziata nel bilancio 2017 per l’esercizio della Residenza protetta per anziani non autosufficienti da 75 posti letto ammonta a circa 2 milioni di euro (cui va aggiunta la quota interessi della rata annuale di ammortamento del mutuo per la sua ristrutturazione ed ampliamento) e costituisce il 70 per cento circa (75 per cento con la quota interessi) del totale delle spese correnti del bilancio annuale che, pertanto, viene destinato alla finalità istituzionale per eccellenza, alla missione dell’Ente pubblico Veralli Cortesi.
Il bilancio 2017 presenta un perfetto equilibrio di parte corrente (entrate e uscite ordinarie e straordinarie) e con un margine di parte ordinaria di segno positivo a seguito dell’inversione di tendenza operata a partire dall’esercizio finanziario 2015.
La nuova Amministrazione di Veralli-Cortesi è stata particolarmente impegnata nel biennio 2015-2016 nell’opera di migliorare e stabilizzare l’equilibrio effettivo dei conti, agendo, da una parte, sul controllo delle grandi voci di spesa e, dall’altra, sulla ottimizzazione delle principali voci di entrata del bilancio dell’Ente, quali quelle ricavabili dal patrimonio immobiliare disponibile e, in particolare, dai terreni agricoli coltivabili la cui domanda continua, alla fine, a mantenersi su buoni livelli e quelle derivanti dalle rette della struttura residenziale socio-sanitaria di Cappuccini e dalle quote pubbliche di integrazione sanitaria delle stesse.
Il bilancio di previsione per il 2017, in continuità con quello del 2016, registra gli effetti positivi di queste politiche di bilancio e una rinforzata stabilità dei suoi equilibri interni proprio grazie alle operazioni di medio periodo che l’Ente è riuscito a portare a termine in questi ultimi due anni.
Tali operazioni sono state effettuate sia sul versante delle entrate, con un incremento significativo dei proventi ricavati annualmente dal patrimonio fino al 2021 e 2022, che sul versante delle spese, con il contenimento sostenibile dei costi della gestione indiretta della grande struttura residenziale fino al 2020 puntando sulla migliore efficienza delle imprese sociali concorrenti senza, però, penalizzare l’efficacia e la qualità del servizio erogato, grazie ad nuovo bando e capitolato d’appalto ben fatti, non impugnati dagli operatori interessati e non annullati dal giudice come accaduto in precedenza e grazie alla libera concorrenza esplicatasi in sede di gara pubblica di livello comunitario.
La parte movimento capitali del bilancio di previsione 2017 è costituita, in uscita, dallo stanziamento di oltre 196 mila euro per il rimborso delle quote capitale delle rate annue di ammortamento dei mutui contratti in passato per investimenti ed, in entrata, dalla copertura della spesa stessa mediante previsione di risorse finanziarie derivanti da riconversioni di patrimonio non strategico, indispensabili ogni anno per assicurare il necessario pareggio di tale parte di bilancio.
Veralli Cortesi si affaccia così sull’anno 2017 con fiducia e con previsioni di bilancio positive.

8 − = zero
condividi