venerdì 23 giugno 2017

Home Generali Ambiente e Territorio Lavori sulla E45 per 50 milioni di euro

Avvio da parte dell’Anas di nuovi appalti per la manutenzione straordinaria della E45-E55 Orte–Mestre
Lavori sulla E45 per 50 milioni di euro

L’assessore alle Infrastrutture e Trasporti della Regione Umbria, Giuseppe Chianella, esprime “soddisfazione e apprezzamento” per l’avvio da parte dell’Anas di nuovi appalti per la manutenzione straordinaria della E45-E55 Orte–Mestre. “Prosegue il piano per la riqualificazione di un asse stradale che è strategico per i collegamenti regionali e nazionali – sottolinea l’assessore – con ingenti investimenti che, come abbiamo più volte sollecitato in questi anni, serviranno a ridurre le criticità dell’infrastruttura, a cominciare dal risanamento della pavimentazione, incrementando la sicurezza della circolazione e gli impianti tecnologici”.
“I bandi di gara pubblicati nei giorni scorsi sulla Gazzetta Ufficiale per interventi in Umbria, Toscana ed Emilia Romagna – ricorda l’assessore – prevedono nel tratto umbro della E45 lavori sul corpo stradale nelle province di Perugia e Terni, per un totale di 45 milioni di euro, e sulla segnaletica verticale per altri 5 milioni di euro. Allo stesso tempo va avanti quello che è stato chiamato ‘piano #bastabuche’, con un investimento di 10 milioni per sistemare le strade statali umbre, così come procede il piano di ammodernamento del raccordo Perugia-Bettolle, su cui già in gran parte si è intervenuto elevando gli standard di sicurezza e innalzando il livello dei servizi”.

“Un importante risultato – afferma l’assessore – che è frutto anche della forte collaborazione con l’Anas, con cui la Regione ha attivato una interlocuzione proficua con l’obiettivo comune di garantire una rete stradale sempre più efficiente e in un’ottica che guarda alle nuove sfide del futuro in materia di collegamenti e di mobilità. L’apertura dei cantieri comporta inevitabili disagi e rallentamenti, ma sono finalizzati al miglioramento della sicurezza e della percorribilità delle nostre strade”.
L’assessore Chianella rivolge un “ringraziamento all’Anas anche per l’impegno per il ripristino delle strade nelle zone terremotate”.

+ cinque = 9
condividi