sabato 19 agosto 2017

Home Lettere e Interventi Il progetto del Todi Calcio un anno dopo

Proprio un anno fa, il 7 gennaio 2016, il Todi Calcio si presentò al Sindaco, alle istituzioni locali ed alla cittadinanza con un manifesto titolato “CITTA’ DI TODI: E’ NATO UN NUOVO PROGETTO PER IL TODI CALCIO. Campagna adesioni a partecipazione diffusa”.
La retrocessione del campionato scorso non ha rallentato l’attuazione del progetto, anzi è stato di stimolo, tanto che il programma di attuazione è stato avviato con una società liberata da ogni onere pregresso, grazie ad una nota e storica famiglia di imprenditori. Con entusiasmo si è ripartiti con il motto “Un passo indietro (retrocessone) necessario per la rincorsa verso traguardi più ambiziosi (Eccellenza prima, serie D poi).
Alla vigilia dell’assemblea per il rinnovo delle cariche sociali ( presidente e consiglio) ad oggi i risultati parziali del progetto sono: la società è passata da 5 a 24 soci e sono state avviate con successo una campagna per “abbonati benefattori”. Oltre alle tradizionali sponsorizzazioni ed erogazioni liberali nel progetto è compresa una campagna pubblicitaria attraverso un opuscolo dove aziende ed istituzioni possono sponsorizzarsi secondo le proprie possibilità. Le nuove fonti di finanziamento dovrebbero coprire almeno il 70% del budget.
Il secondo punto qualificante del progetto è una più ampia valorizzazione dei giovani partendo dall’unificazione delle due scuole calcio attualmente esistenti.
E’ stato definito anche un dettagliato crono-programma affinchè ogni scelta organizzativa e tecnica abbia la necessaria copertura finanziaria: il 28 febbraio termina la campagna adesioni e pubblicitaria per la stagione in corso; 12 marzo: giornata biancorossa; 15 marzo: avvio campagna adesioni e pubblicitaria 2017-2018; 15 giugno termine della prima fase campagna adesioni ed assemblea soci entro il 30 giugno per approvazione preventivo e programma 2017-2018 in relazione ai risultati raggiunti.
Una delegazione del Todi Calcio è stata ricevuta dal sindaco Carlo Rossini a quale il coordinatore del progetto Oliviero Bocchini ha illustrato nei dettagli il progetto ed il suo stato di attuazione.
Il sindaco Rossini si è complimentato con il Todi Calcio per aver compreso, e prima di altre realtà comunali, che un certo mondo del calcio è ormai finito e che la strada intrapresa (partecipazione diffusa e forte sincronia tra tifosi, aziende e cittadini)  è la sola che può dare a questo sport un futuro senza troppe sorprese e con maggiori soddisfazioni. Il sindaco ha concluso rivolgendosi alla cittadinanza con un appello per partecipare al nuovo progetto societario.

+ sei = 12
condividi