giovedì 23 marzo 2017

Home Generali Politica Todi al voto con il centrodestra diviso

Forza Italia e Fratelli d'Italia bollano come un'avventura isolata la candidatura di Ruspolini da parte della Lega Nord
Todi al voto con il centrodestra diviso

Il centro-destra tuderte andrà probabilmente diviso alle elezioni. La sortita della Lega Nord, con il lancio solitario della candidatura di Adriano Ruspolini, non è piaciuta a Forza Italia e a Fratelli d’Italia, che dopo giorni di silenzio hanno deciso di comunicare ufficialmente che le strade della coalizione sono, a meno di ripensamenti dell’ultimora, destinate a dividersi, almeno al primo turno.

“Continuiamo, dispiaciuti ed amareggiati, ad apprendere dalla stampa il lancio della solitaria candidatura a Sindaco di Adriano Ruspolini per la Lega Nord alle prossime elezioni comunali di Todi. Non riusciamo a comprendere – scrivono in un comunicato congiunto Forza Italia e Fratelli d’Italia – quali possano essere le motivazioni per le quali, nonostante la nostra disponibilità, gli amici della Lega abbiano ritenuto opportuno rompere qualsiasi rapporto di coalizione e di confronto con le altre forze politiche di centro destra della città per lanciare in modo unilaterale il loro candidato”.

“Dopo oltre due anni nei quali Forza Italia, Fratelli d’Italia e Lega hanno condiviso comunicati congiunti, iniziative comuni ed un lavoro puntuale ed accurato che ha portato anche alla stesura di un programma politico condiviso – prosegue il comunicato – la Lega Nord di Todi sembra aver deciso di procedere in modo unilaterale ed autonomo senza alcun confronto. A nulla è valso l’atteggiamento responsabile di Forza Italia che, fiduciosa nell’unione delle forze politiche del centro destra, si è messa a completa disposizione dei candidati, di pari dignità e valore, che Lega e Fratelli d’Italia avevano proposto. Ci si sarebbe aspettati un confronto serio, costruttivo ed in particolar modo condiviso; sembrano invece prevalere ambizioni personali e crediamo soprattutto di partito”.

Ancora più duro il passaggio successivo: “Noi, fiduciosi che il popolo di centrodestra sia molto più maturo di chi aspira a rappresentarlo, non possiamo condividere gli obiettivi di un’avventura isolata come sembra quella che ha avviato la Lega Nord di Todi. Il rammarico si fa ancor più triste e palpabile quando poi tale decisione, oltreché unilaterale ed autonoma, viene annunciata alla stampa senza neanche una telefonata ai responsabili degli altri partiti che avesse almeno permesso di poter capire le motivazioni, gli ideali o i progetti che l’hanno fatta maturare”.

La conclusione è conseguente: “Forza Italia e Fratelli d’Italia continueranno a lavorare per l’unità del centro destra e soprattutto per porre una seria e convincente alternativa che si traduca in una forte e solida candidatura del centro destra capace realmente di confrontarsi con l’uscente amministrazione Rossini”.

4 + = sette
condividi