domenica 19 novembre 2017

Home Generali Cultura Todi: progetto “Rete amica” per l’Unicef

Nuova iniziativa formativa rivolta agli studenti sulla sicurezza in internet e l'uso consapevole dei social network, presentata presso la sala del Consiglio Comunale di Todi
Todi: progetto “Rete amica” per l’Unicef

Fare squadra per rendere il web un posto più sicuro e migliore per tutti, soprattutto per i bambini e gli adolescenti, e fornire a studenti, genitori ed insegnanti strumenti concreti ed informazioni adeguate per un uso corretto e responsabile dei nuovi mezzi di comunicazione, in particolare dei social network.
Sono gli obiettivi del nuovo progetto “Rete amica”, messo a punto dal Comitato Regionale Umbria per l’Unicef in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Todi, finalizzato a promuovere e diffondere tra i ragazzi una cultura della sicurezza in rete, approfondire la conoscenza dei vantaggi di internet come strumento di istruzione e occasione di apprendimento e richiamare l’attenzione sui rischi derivanti da un uso poco consapevole del web.
Il progetto, presentato oggi nella Sala del Consiglio comunale, è rivolto in particolare agli studenti del territorio e prevede una serie di attività mirate a coinvolgere famiglie, scuole, istituzioni, forze dell’ordine, esperti ed operatori del settore come parte attiva di un percorso formativo-educativo sulle opportunità e, al tempo stesso, sulle possibili insidie derivanti da un uso poco responsabile del web sia per valutare il rischio delle dipendenze da internet che per combattere ogni forma di bullismo e cyberbullismo.

L’incontro, aperto dai saluti del Sindaco Carlo Rossini e moderato dall’Assessora alle Politiche sociali del Comune di Todi Catia Massetti, ha visto gli interventi della presidente del Comitato Regionale Unicef per l’Umbria Iva Catarinelli sui contenuti e le finalità del progetto, del Vice Questore di Perugia Maria Letizia Tomaselli (“Network, reati informatici”), del Comandante Provinciale dei Carabinieri di Perugia Colonnello Paolo Piccinelli (“Legalità e cyberbullismo”), del Dirigente Scolastico del Liceo “Jacopone da Todi” Sergio Guarente (“La scuola e i social”), di Mario Mattioli dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Umbria, della direttrice del Centro DCA “Palazzo Francisci” Laura Dalla Ragione (“Relazioni sociali e social”), del presidente di “Etab La Consolazione” Paolo Frongia e della Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza dell’Umbria Maria Pia Serlupini.
Le attività, che partiranno nelle prossime settimane  per proseguire durante tutto l’anno scolastico 2017/2018, consistono nella costruzione di un questionario da distribuire a tutti i ragazzi a partire dalla quinta classe elementare per fotografare il rapporto dei giovani del territorio comunale con i social media. In particolare saranno analizzati l’uso di internet, le motivazioni che spingono all’utilizzo dei social e l’impatto dell’utilizzo sulle relazioni sociali per valutare anche la componente del cyberbullismo. Il questionario sarà somministrato nel mese di settembre e, dopo la raccolta e l’analisi dei dati, sarà svolto un percorso formativo-educativo sulle classi che presentano elementi di criticità e di vulnerabilità, con attività sia dal punto di vista socio-relazionale (svolte dal team del Centro DCA “Palazzo Francisci” di Todi), sia inerenti la legalità e il cyberbullismo (gestiti dalla Questura di Perugia e dal Comando dei Carabinieri della Compagnia di Todi) anche attraverso laboratori che porteranno alla realizzazione di prodotti multimediali e di un video che attestino il percorso compiuto dagli studenti delle scuole aderenti al progetto per comunicare ai coetanei i rischi che si possono correre durante una navigazione non sicura. La fase finale del progetto prevede una giornata-evento per condividere le esperienze delle scuole, effettuare una verifica finale e presentare i risultati dell’iniziativa.
Al progetto hanno aderito il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri – Legione Carabinieri Umbria, la Polizia di Stato – Questura di Perugia, la Direzione Didattica di Todi, la Scuola Secondaria di Primo Grado Cocchi-Aosta, il Liceo “Jacopone da Todi”, l’Istituto di Istruzione Secondaria “Ciuffelli-Einaudi”, il Centro DCA “Palazzo Francisci” Todi ed “Etab La Consolazione”.

2 × nove =
condividi