Il Comune ha ottenuto 300 mila eruo dal Cipe per le strade, 300 mila dalla Fondazione CRP per i giardini Orosei, 350 mila dal Governo per la scuola di Papiano e 250 mila dalla Regione per piazza Marx
Marciapiedi variante Via Larga

Il Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica ha riconosciuto al Comune di Marsciano un contributo a fondo perduto di 300mila euro per interventi di ripristino e risanamento di diversi tratti di strade comunali. A questa cifra si aggiungeranno, già nelle prossime settimane, altri 400mila euro di risorse proprie così da consentire interventi che saranno realizzati già nel corso di questo anno. Nelle prossime settimane il Comune pubblicherà l’elenco delle strade interessate.

Il contributo del CIPE, con il ruolo decisivo della Regione, è stato ottenuto grazie alla disponibilità del Comune di un progetto esecutivo già approvato, in ciò confermando la capacità dell’Amministrazione di intercettare risorse provenienti da altri enti per realizzare opere di pubblica utilità.
Proprio nell’ultimo Consiglio Comunale è stata approvata una variazione di bilancio con la quale vengono finanziate le seguenti opere:

1) Rifacimento dei giardini Orosei a Marsciano con un contributo a fondo perduto di 300mila euro assegnato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, su richiesta del Comune.
2) Adeguamento sismico della Scuola dell’Infanzia di Papiano (per oltre 350mila euro) che verrà realizzato grazie all’approvazione, da parte del Governo, della nostra richiesta di inserimento nel pacchetto nazionale Sbloccascuole 2017.
3) Risanamento e riasfaltatura completa di Piazza Karl Marx con la riassegnazione da parte della Regione di 250mila euro provenienti dalle economie del PUC2.

“Parliamo, quindi – precisa il Sindaco Alfio Todini – di lavori per 1,6 milioni di euro ai quali vanno aggiunti tutti quelli in corso e già approvati, dall’ampliamento del cimitero di Marsciano all’intervento sulla scuola di Spina, dal marciapiede in realizzazione lungo la variante di Via Larga a quelli in Via delle Dogane, Via Briziarelli e Via Soccolini del capoluogo, per arrivare all’ampliamento della Scuola dell’Infanzia di Schiavo. Si tratta di altri 2,5 milioni di euro di cui solo un quinto a carico del bilancio comunale”.

“Quella del CIPE, dopo lo Sbloccascuole – prosegue Todini – è un’altra ottima notizia perché ci consente anche di liberare risorse per altre piccole opere. Stiamo infatti programmando l’acquisto di nuovi giochi per molti verdi pubblici, la riqualificazione di diversi cimiteri, una nuova sede per il Gruppo di Protezione Civile. Lavori di notevole importanza. Come quelli in corso di realizzazione o di prossimo avvio a Badiola (centro storico), Cerqueto (riqualificazione Piazzetta Rossa), Mercatello (campo da tennis nell’area del verde attrezzato) e Villanova (recupero cappella in memoria dei Caduti di tutte le guerre)”.

Il Sindaco anticipa che il Comune sta lavorando ad altri progetti, da inserire sui bandi del PSR, per il miglioramento della viabilità comunale e per la riqualificazione del borgo di Compignano attraverso un bando del GAL di prossima uscita. Parteciperà anche al bando per la riqualificazione energetica di edifici scolastici già uscito.

condividi su: