sabato 25 novembre 2017

Home Generali Economia e Lavoro Due scuole di Todi sistemate con i fondi post-sisma

L'Istituto Agrario Ciuffelli e un plesso d'infanzia e materna inseriti nell'ordinanza del Commissario per la ricostruzione: progetti esecutivi in 4 mesi, poi le gare ed il via ai lavori
Due scuole di Todi sistemate con i fondi post-sisma

La Cittadella Agraria di Todi figura nell’elenco delle 22 strutture scolastiche dell’Umbria inserite nell’ordinanza nr. 33 appena firmata dal commissario per la ricostruzione Vasco Errani, con la quale vengono programmati, nelle 4 regioni del centro Italia colpite dalle scosse sismiche del 2016, 82 interventi su edifici scolastici lesionati dal terremoto, con una spesa complessiva di 215,8 milioni di euro.

L’Istituto Ciuffelli, ospitato nell’ex monastero medievale di Montecristo, sarà interessato per il consolidamento e la messa in sicurezza del convitto, con il cantiere che interesserà l’angolo e l’ala est del chiostro, dove sono ospitate appunto le camere degli studenti, gli studi, l’infermeria e il teatro.
L’investimento, il cui importo è stato stimato in oltre un milione di euro, permetterà di dare soluzione alla piena fruibilità dell’immobile scolastico, in parte oggi parzialmente interdetta, in continuità con gli altri importanti interventi di manutenzione straordinaria che hanno in questi anni la Cittadella (attualmente sono in corso lavori per 150 mila euro sull’ala ovest).
A Todi figura inserita nell’elenco allegato all’ordinanza anche la scuola infanzia e primaria, rispetto alla quale non risulta meglio specificato il plesso (potrebbe trattarsi di Collevalenza).

Altre località e scuole inserite sono Norcia, dove è in programma l’ampliamento dell’Itcg-Liceo classico Battaglia e l’adeguamento della palestra, ma anche la nuova costruzione degli stabili che ospitavano la materna ed elementare De Gasperi, a cui si aggiungerà quella di nuova palestra. Prevista la nuova costruzione dell’edificio che ospiterà l’istituto omnicomprensivo ‘Beato Simone Fidati’ di Cascia, mentre si provvederà anche all’adeguamento dei relativi laboratori. A Cerreto di Spoleto, invece, sarà realizzato un nuovo stabile per l’Istituto sacra famiglia (paritaria), mentre a Spoleto sono previsti tre interventi: Liceo di scienze umane (ex Magistrali) e relativa della palestra; scuola materna di Eggi e scuola paritaria di San Domenico.

Rientrano nell’ordinanza di Errani anche gli adeguamenti dell’istituto magistrale Pieralli di Perugia e quello della palestra del Pascal. Due interventi anche a Terni che con le palestre di due scuole elementari: Don Milani e Oberdan. A Foligno lavori sono previsti per l’asilo e l’elementare di via Piermarini, mentre a Cannara verrà ricostruita la sede della scuola media Anna Frank. Cantiere anche alla primaria San Francesco di Bevagna, mentre nuovi volumi sorgeranno a Bastia Umbra per dotare la scuola media Colomba Antonietti di una palestra. Adeguamenti sono stati programmati per la materna ed elementare di Carbonesca a Gubbio, mentre a Costacciaro si realizzerà una nuova palestra scolastica; a Guardea si procederà all’adeguamento dello stabile esistente.

L’ordinanza prevede che gli enti proprietari degli immobili devono provvedere entro i prossimi 120 giorni all’elaborazione dei progetti esecutivi, anche avvalendosi di professionisti esterni, e trasmetterli al commissario Errani per l’approvazione definitiva e la concessione del contributo. In seguito gli elaborati vengono trasmessi alla Centrale unica di committenza per l’avvio della gara d’appalto e l’affidamento dei lavori, mentre gli Uffici speciali regionali svolgeranno anche il compito di stazione appaltante.
Facile ipotizzare che i lavori potranno avere inizio alla fine del prossimo anno scolastico.

7 + = otto
condividi