martedì 22 agosto 2017

Home Flash news Memorie cantate: guerre e dopoguerra nella cultura orale

L’Istituto per la storia dell’Umbria contemporanea, in collaborazione con l’associazione ‘Monte Selva’ e la Sezione ’17 Aprile’ dell’Anpi di Nocera Umbra, venerdì 18 agosto, alle ore 17, a Le Prata di Nocera Umbra, presenta la quinta edizione di “Memorie Cantate”.

Questa edizione viene connotata dal ricco patrimonio di ballate raccolte in territorio nocerino grazie al contributo di informatori locali, in particolare di Argelia Mingarelli e Settimio Riboloni. Questi hanno mantenuto la memoria di due autori della montagna, Bruno Colluccini (di Colfiorito) e Assalonne Boccetti (di Annifo), i quali attraverso le loro composizioni fissarono in musica i drammatici giorni dei rastrellamenti tedeschi e fascisti dell’aprile 1944, trasformandoli in memoria collettiva. In apertura della manifestazione sarà possibile visionare il materiale videoregistrato prodotto in questi anni, che raccoglie questo patrimonio estremamente fragile.

Dopo i saluti di Giovanni Bontempi (sindaco di Nocera Umbra), Mario Tosti (presidente Isuc) Maura Franquillo (assessore alla Memoria, Comune di Foligno), Mari Franceschini (Anpi provinciale di Perugia), Mario Bravi (Ires Cgil Umbria), interverrà Dino Renato Nardelli (Isuc – Ideatore e responsabile del Progetto), che presenterà gli informatori Graziano Coccia, Antonio Dominici e Valerio Coccia che eseguiranno “14 aprile 1944. La storia di Gaspare Coccia” e “La ballata di Collecroce”.

due − = 1
condividi