mercoledì 20 settembre 2017

Home Lettere e Interventi A quando una “mini conferenza” dei Sindaci storici?

In un momento storico complicato e delicato come questo in cui ci troviamo a vivere, soprattutto la politica dovrebbe, secondo il mio modesto parere, raccogliere più stimoli e istanze possibili rispetto alla risoluzione di tantissime circostanze e problematiche sociali che affliggono in particolar modo le piccole comunità locali come Todi. Un’idea innovativa potrebbe essere quella di organizzare semestralmente/annualmente una “mini conferenza” dei Sindaci storici” che hanno avuto l’onore, in passato, di governare il nostro bellissimo comprensorio: chi meglio del “primo cittadino”,  forte di una certa esperienza diretta della macchina comunale e della relativa gestione, potrebbe proporre e formulare ricette idonee per migliorare e far progredire il nostro territorio? E’ una proposta, questa, che faccio all’attuale Sindaco di Todi, Antonino Ruggiano, cui chiedo la gentilezza di manifestarmi un suo pensiero in merito. Todi potrebbe essere, per la prima volta nella storia, una Città sperimentale che attua un protocollo politico-sociale nuovo e creativo. In fondo la coesione politica dovrebbe essere il principio fondamentale da cui poter ripartire per dare inizio a una nuova fase storico-sociale. Uniti si va dappertutto, anche in guerra!

sette − 1 =
condividi