Il tuderte Carlo Intotaro confermato nel direttivo dell'associazione nazionale Assorpas con il ruolo di coordinatore dei gruppi di lavoro tematici
INTOTARO_BENE

Il settore dei droni è in continua evoluzione, sia sul fronte delle tecnologie che delle normative, tanto da richiedere una diversa strutturazione anche da parte degli operatori, molti dei quali si sono riuniti già da tempo in un’associazione nazionale di categoria, l’Assorpas, che ha tra i suoi componenti un tuderte, Carlo Intotaro, uno dei primi operatori ad essere autorizzato da ENAC.

Proprio nei giorni scorsi, Assorpas ha rinnovato il suo direttivo (che resterà il carica il prossimo triennio) e la sua organizzazione, strutturandosi in sei macro-aree geografiche (Nord-ovest, Nord est, Centro, Sud, Sardegna e Sicilia). Attribuite poi deleghe specifiche su determinati settori di attività, con i gruppi di lavoro che agiranno proprio sotto il coordinamento di Carlo Intotaro, per creare le necessarie sinergie tra i vari campi di azione in cui si l’attività degli operatori.
Il nuovo Consiglio Direttivo è così composto: Nicola Nizzoli (Presidente), Luca Gottardo (Vice Presidente), Antonio D’Argenio (Segretario), Giorgio Biasi (Tesoriere) e consiglieri: Carlo Intotaro, Federico Conforto e Luigi Contin.

“La nuova prospettiva europea – spiega Intotaro, al quale è stata attribuita anche la delega al regolamento MAPR – richiede necessariamente forme di aggregazione tra soggetti di natura e dimensione diversa con la creazione di alleanze su obiettivi specifici. Su questa base il nuovo consiglio di Assorpas ha già avviato contatti informali con grandi aziende, anche con quelle che si possono configurare come utilizzatori finali dei servizi con APR allo scopo di coinvolgerle nell’associazione. Lo stesso approccio vale per le istituzioni, con rapporti non più solo con ENAC e PA locale ma anche con i principali dicasteri le cui competenze sono in vario modo connesse con l’utilizzo degli APR”.

Lo scorso anno Assorpas organizzò proprio a Todi l’iniziativa formativa “Drone it Better”, che nel 2018 vedrà invece la sua prima edizione in Abruzzo a Pescara. “A Todi – sottolinea Intotaro – patrocineremo il convegno del 12 gennaio “Digital Agrifood e istruzione agraria” organizzato dal Digital Transformation Institute e dall’Istituto Agrario di Todi, partner anche sul fronte dell’organizzazione di corsi per l’ottenimento, anche da parte degli studenti, del brevetto ENAC. Altre iniziative di rilievo interregionale sono allo studio”.

condividi su: