domenica 20 maggio 2018

Home Generali Cultura Premio speciale per i 10 anni del concorso per orchestre a Todi

La manifestazione, in programma l'8 e 9 maggio al Teatro Comunale, assegnerà un nuovo riconoscimento intitolato alla "Vart Comunication"
Premio speciale per i 10 anni del concorso per orchestre a Todi

E’ partita a pieno regime la macchina organizzativa del Concorso Musicale “Jacopone da Todi” e del Premio di Composizione “Città di Todi” che si svolgeranno a Todi l’8 e il 9 maggio 2018 presso il teatro Comunale.
L’iniziativa, che nel corso degli anni si è configurata come uno degli appuntamenti del settore più rilevanti a livello nazionale, in grado di attirare scuole provenienti da tutta Italia, con una media di settecento concorrenti che invadono pacificamente la città di Todi nei giorni di svolgimento del concorso, si prepara a vivere quest’anno un’edizione speciale, in occasione del decennale dalla sua fondazione.

Gli organizzatori hanno previsto oltre ai premi ordinari (che sono destinati alla miglior orchestra, alla miglior composizione originale e alla miglior arrangiamento), alcuni premi speciali per un valore di 2.000 euro. Tra questi, il più importante e innovativo, destinato ad assumere un rilievo anche negli anni a venire, è il premio “Vart Comunication”, dal nome della società che, grazie all’interessamento del dottor Raimondo Astarita, ha deciso di sostenere la manifestazione e che sarà destinato alla miglior orchestra in concorso.

La particolarità di questo premio, che ne fa una novità inedita e assoluta a livello nazionale, è che a decretare il vincitore sarà una giuria composta da alcuni membri dell’Orchestra Giovanile della “Cocchi-Aosta” e del Liceo “Jacopone da Todi”. Si tratterà quindi di un premio che giovani musicisti assegneranno a loro coetanei, con i quali condividono il senso profondo dell’esperienza dell’orchestra e della pratica strumentale.

Gli altri premi di questa edizione speciale del decennale, invece, saranno destinati al miglior direttore d’orchestra e alla migliore sezione (o al miglior solista) e saranno assegnati dalla giuria del concorso Jacopone da Todi che, come di consueto, sarà formata da tre membri e presieduta da un compositore di chiara fama. Nello specifico, presidente di quest’anno sarà il compositore Marco Di Bari, figura di rilievo internazionale e docente presso il Conservatorio di Novara. A coadiuvare il suo lavoro saranno il violinista Luca Arcese, docente di violino presso l’Istituto comprensivo di Deruta, con una carriera concertistica internazionale alle spalle come primo violino dell’Orchestra da Camera di Perugia e de I Solisti di Perugia, e Lucrezia Proietti, docente di Pianoforte presso il Liceo Musicale di Rieti e direttrice artistica delle master class e dei workshop internazionali che annualmente si svolgono a Piediluco.

Contestualmente al concorso “Jacopone da Todi”, inoltre, si svolgerà la premiazione della seconda edizione del Premio di Composizione “Città di Todi”. La manifestazione, che ha preso avvio l’anno scorso con notevole successo, offre la possibilità di vincere un premio di 500 euro a tutti i compositori residenti sul territorio nazionale che decidono di parteciparvi, presentando una composizione scritta specificatamente per l’Orchestra Giovanile della “Cocchi-Aosta” e del Liceo “Jacopone da Todi”. Vincitore dell’edizione passata è stato il compositore Alessandro Manara che ha presenziato alla prima esecuzione assoluta del suo brano “Heroes and Warrior” tenutasi in occasione del concerto di Natale al Duomo di Todi lo scorso 21 dicembre.

1 + uno =
condividi