Alla manifestazione di Verona presentato il programma della terza edizione di Todi Wine Show, che si terrà il 9 e 10 giugno
Presentato al Vinitaly Wine Show Todi (2)

“Un sorso al cuore” è il claim della terza edizione presentata oggi a Verona nel corso della 52esima edizione del Vinitaly, presso il padiglione dell’Umbria, grazie alla collaborazione con il Gal della Media Valle del Tevere e Umbria Top Wines. “Uno slogan con il quale vogliamo sottolineare ancora di più il carattere della manifestazione – ha spiegato l’organizzatore Alberto Crispo – che punta non solo alla valorizzazione delle produzioni di piccole e grandi cantine italiane ma soprattutto all’esaltazione dei luoghi e delle persone con cui degustare un bicchiere di vino che contribuiscono a renderlo unico, emozionante, indimenticabile. Un concetto riassunto anche nell’hashtag #BeWine che accompagna la comunicazione dell’evento sui social network”.

Un sorso al cuore per i winelovers, un sorso al cuore d’Italia, all’Umbria più vera e autentica rappresentata dalla città di Todi, nuova sede della manifestazione e prima grande novità dell’edizione 2018. L’evento principale, con la mostra mercato degli oltre cento produttori, sarà ospitato nelle sale dei palazzi comunali nella centralissima piazza del Popolo. Nella pittoresca Sala delle Pietre troveranno spazio le cantine dell’Umbria, nella storica Sala del Consiglio quelle provenienti dal resto d’Italia. Tra queste una nutrita delegazione arriverà dalla Puglia in virtù del “gemellaggio” con il Due Mari Wine Fest di Taranto. Due le degustazioni guidate in programma  a cura dei sommelier di Ais Umbria che si terranno nella Sala del ridotto del teatro comunale. La prima, sabato 9 giugno, dedicata al Grechetto di Todi, antico vitigno autoctono del territorio, sarà condotta dal miglior sommelier d’Italia Ais 2016 Maurizio Filippi, mentre domenica 10 giugno, Wine Show renderà omaggio all’Amarone e ai 50 anni della denominazione Doc con la degustazione guidata da Gianluca Grimani, curatore per l’Umbria della guida Vitae dell’Ais.

Da non perdere, sabato 9 giugno a partire dalle 19, il Sunset Wine, un’emozionante degustazione di bollicine, realizzata in collaborazione con gli esperti della rivista “Cucina&Vini” e del Movimento Turismo Vino Puglia, nella suggestiva cornice del Nido dell’Aquila dal quale si potrà godere di un panorama mozzafiato sulla valle del Tevere. La stessa location farà da sfondo anche al Wine Tour, a cura della Fisar di Orvieto: un singolare viaggio attraverso la degustazione di una selezione dei vini delle quattro strade dell’Umbria e la visita al Museo Lapidario della città di Todi che documenta oltre 20 secoli di storia tuderte, dall’età romana a quella moderna.

E come tutti gli spettacoli che si rispettino anche Wine Show avrà quest’anno una sezione “sperimentale”. Con Wine Show Off ci sarà infatti spazio per olio e birra. I voltoni dei palazzi comunali ospiteranno l’esposizione di cinque birrifici artigianali, grazie alla collaborazione con Ricci Engineering, società specializzata negli impianti di produzione di birra artigianale, e un vero e proprio salone dell’olio con produttori olivicoli provenienti da tutta Italia. Nella vicina Sala affrescata, dove sarà allestita anche una mostra pomologica permanente composta da 100 varietà di olive, nei due giorni dell’evento si terrà la degustazione guidata “5 oli per 5 sensi” a cura di Angela Canale, agronomo, capo panel ed esperta nel settore olivicolo oleario, e di Cesare Batalocco, assaggiatore professionale di olio, accompagnati e coadiuvati dai sommelier Fisar.

Anche nell’edizione 2018 Wine Show sposa l’innovazione con l’evoluzione del progetto “Il vino come non lo avete mai visto”, realizzato grazie alla partnership con la multinazionale Engineering Ingegneria Informatica e sperimentato con successo lo scorso anno. Si tratta di una singolare degustazione nella quale i visitatori, muniti di visori per la realtà virtuale, grazie all’app “Virtual Taste” saranno catapultati nella cantina e tra i filari dei vigneti che hanno prodotto il vino che stanno bevendo in una suggestiva e coinvolgente esperienza immersiva a 360 gradi che abbinerà le sensazioni della vista a quelle del gusto e dell’olfatto.

 

 

 

 

 

condividi su: