La 14enne schermitrice massetana-tuderte ha sfiorato la vittoria nel campionato nazionale della categoria Allieve
Giovannelli vicempionessa under 14 sciabola Allieve 2018

Amelia Giovannelli è vicecampionessa italiana della categoria Allieve della sciabola femminile nazionale. C’è un po’ di rammarico nelle parole della giovane atleta umbra sconfitta in finale (15 a 6) dalla padovana Carlotta Fusetti (Petrarca scherma) sulla pedana più importante del 55° Gran Premio Giovanissimi di Riccione, organizzato dalla Federazione italiana scherma (Fis) dal 16 al 22 maggio. «Mi dispiace non avercela fatta – ha detto rammaricata Amelia –  ma gli incontri precedenti, molto tirati, non mi hanno permesso di avere quella lucidità necessaria per superare la mia amica Carlotta. Per questa volta, è giusto così».
Amelia aveva infatti battuto, in un rocambolesco ottavo di finale, la numero due della classifica nazionale, la sulmonese Manuela Spica della Gymnasium Aquila: sotto di quattro punti alla pausa, la più piccola delle sorelle Giovannelli si era poi imposta per 15 a 13. In semifinale, contro un’altra padovana del Petrarca, Lucia Stefanello, l’umbra allenata dal maestro Andrea Aquili per i colori del Frascati scherma faceva un altro grande recupero: sotto per 11 a 14, concludeva la gara in suo favore con il punteggio di 15 a 14 (nel video la stoccata decisiva per l’accesso alla finale).
La stagione di Amelia è stata molto positiva, specie negli ultimi mesi. Dopo il terzo posto alla gara nazionale di San Severo (Foggia), era arrivato il primo posto nella gara interregionale centro-sud a Eboli. A Riccione Amelia era arrivata quinta in classifica nazionale e ora il secondo posto conquistato le consegna il terzo posto nel ranking italiano.
«Era l’ultima gara del Gran premio giovanissimi, una categoria durata quattro anni e che mi ha divertito molto, regalandomi forti emozioni », afferma Amelia. «Dalla prossima stagione noi del 2004 entreremo nella categorie Cadette e dovremo affrontare anche avversarie di due anni più grandi di noi e con maggiore esperienza. Sarà una sfida entusiasmante, che non vedo l’ora di iniziare».
A chi le ricorda che sua sorella Vally, attualmente nella squadra nazionale under 17, alla sua età aveva vinto quel titolo nazionale a lei sfuggito di un soffio, risponde sorridendo: «Adesso proverò a vincere l’ultima gara della stagione, il campionato regionale del Lazio».

Giovannelli Amelia urlo dopo semifinale

condividi su: