L’amministrazione comunale di Todi ha omesso per mesi ai consiglieri comunali di opposizione – che pure ne avevano fatto richiesta – di informazioni rilevanti sul trasporto scolastico.
Ecco i fatti.
– in data 30.01.2018 i consiglieri comunali Massetti, Rossini, Valentini, Vannini presentavano una interrogazione (prot. n. 3301) avente ad oggetto “Modalità di svolgimento del servizio di trasporto scolastico”;
– in data 27.02.2018, con nota prot. 6446 veniva trasmessa ai consiglieri interroganti risposta scritta da parte del Sindaco di Todi, avv. Antonino Ruggiano, consistente nella nota prot. n. 6003 del 21.02.2018 a firma del responsabile del servizio competente, dottoressa Lorella Petrella;
– nella nota prot. n. 6003 si dichiara, tra l’altro, che “il controllo, nei confronti della ditta aggiudicataria, è stato continuo ed approfondito” e che “numerosi sono stati i controlli sui mezzi e nei confronti del servizio di accompagnamento al fine di verificare la corrispondenza tra il servizio offerto e le disposizioni del Capitolato d’appalto; fino ad oggi il servizio si è svolto con regolarità, ad eccezione di un evento che ha comportato l’irrogazione di una sanzione di euro 200 per irregolarità nel servizio”.
– A distanza di mesi dall’inizio del servizio e dalla richiesta dei consiglieri di opposizione, con nota prot. n. 8849 del 19.03.2018 il responsabile del servizio competente invia alla Polizia Stradale di Todi una comunicazione per chiedere se può avere disponibilità della documentazione relativa ai mezzi ed al regolare svolgimento delle attività e fornire copia all’ente scrivente”;
– ciò significa che almeno per il periodo di vigenza del contratto di trasporto scolastico 30.06.2017 – 19.03.2018 il Comune di Todi non ha ottenuto i libretti di circolazione dei mezzi sui quali quotidianamente vengono trasportati bambini e ragazzi della comunità.
In apertura del Consiglio comunale di domani 11 giugno i consiglieri comunali di opposizione presenteranno quindi una interrogazione ai sensi dell’articolo 64 del Regolamento per il funzionamento del Consiglio comunale per conoscere da Sindaco e Giunta:
1.       Se non ritengano grave l’essere entrati in possesso dei libretti di circolazione dei mezzi di trasporto scolastico con notevole ritardo e a distanza di oltre nove mesi dall’inizio del servizio;
2.       Quali motivi abbiano comportato l’omissione di tali fatti ai consiglieri comunali nella risposta prot. 6446 del 27.02.2018 alla interrogazione presentata con prot. 3301 del 30.01.2018;
3.       In che data il Comune di Todi sia entrato in possesso dei libretti di circolazione e da parte di chi siano stati forniti;
4.       In cosa, puntualmente, siano consistiti i controlli di cui alla relazione sopra richiamata e citata prot. n. 6003 del 21.02.2018 a firma del responsabile del servizio competente, dottoressa Lorella Petrella;
5.       Se non ritengano che i controlli dovevano riguardare anche i libretti di circolazione fin dall’inizio del servizio di trasporto scolastico;
6.       Come, in assenza degli stessi libretti di circolazione, sia stato determinata, nelle fasi di controllo, la rispondenza tra le caratteristiche dei mezzi di trasporto in servizio e quelle dei mezzi di trasporto proposti in gara dal soggetto aggiudicatario;
7.       Se, quindi, alla legittima assegnazione della gara – così come espletata a suo tempo dalla stazione unica appaltante individuata nella Provincia di Perugia con criteri certi e ai sensi delle norme vigenti – possa ritenersi abbia fatto seguito un controllo completo e continuo del rispetto delle condizioni proposte dalla ditta aggiudicataria;
8.       Se dette condizioni siano ritenute ad oggi totalmente rispettate;
9. Se e quali provvedimenti siano stati presi e si intenda prendere per i fatti sopra richiamati

condividi su: