Lettera alla redazione di TamTam da parte dei cittadini della frazione tuderte, ancora alle prese con le problematiche connesse allo stato della strada comunale
Cordigliano

Lo stato della strada che porta a Cordigliano è ancora al centro delle lamentele da parte degli abitanti della frazione di Todi. Secondo quanto scritto nella mail inviata alla nostra redazione, non è ancora stato risolto lo stato di dissesto della strada. I residenti della frazione, segnalano inoltre la presenza di un ponte che andrebbe verificato per valutarne la stabilità.

“Siamo allarmati – dicono alcuni abitanti di Cordigliano – dallo stato di degrado di pericolosità della nostra strada. Senza percorrerla non possiamo raggiungere alcun luogo, né possiamo essere raggiunti (scuola bus, ambulanze, aiuto domestico), senza che ciò comporti un rischio per lo stato delle nostre macchine che si inerpicano quotidianamente per questo sentiero più adatto alle capre che ai mezzi di trasporto. Siamo anche allarmati per la nostra incolumità. È infatti impossibile governare le nostre macchine su salite ripide guidando a destra o sinistra a seconda delle voragini da superare; e l’inverno non è ancora cominciato. 

Ogni volta che lanciamo l’allarme, si interviene frettolosamente, facendo qualche economico provvisorio intervento che dura fino al prossimo temporale; poi la strada torna come prima e peggio di prima. Noi abitanti di Cordigliano, dichiariamo di non ritenerci responsabili per eventuali danni che ci torveremo costretti ad arrecare a cose o persone, finché durerà questa incredibile situazione, visto che la scelta è tra non uscire di casa o rischiare di procurare danno a qualcuno.
Segnaliamo inoltre, che in fondo alla prima discesa, venendo dalla strada asfaltata, dopo la casa di Borema, c’è un antichissimo ponte, che passa sul letto di un fiume, costruito tantissimi anni fa per il passaggio di carri e muli. Dato lo stato di abbandono della strada stessa, legittimamente ci domandiamo se la stabilità di questo ponte sia stata verificata, ora che sopra di esso passano in continuazione mezzi pesanti di ogni tipo. Alla luce della recente tragedia, ci sembra che sia doveroso fare dei controlli”.

condividi su: