mercoledì 19 settembre 2018

Home Generali Ambiente e Territorio Todi: la sicurezza delle scuole al vaglio del Comune

L’assessore ai lavori pubblici Moreno Primieri fa il punto sull’acquisizione dei vari certificati di sicurezza per i plessi di proprietà comunale
Todi: la sicurezza delle scuole al vaglio del Comune

Il Comune di Todi sta facendo il punto della situazione sull’acquisizione di tutti i requisiti di sicurezza dei plessi scolastici di proprietà del Comune. A renderlo noto, è l’assessore ai lavori pubblici Moreno Primieri, che illustra qual è la situazione allo stato attuale.
“Nel programma di efficientamento energetico – dice Primieri – si precisa che i lavori sono terminati nella scuola elementare di Porta Fratta e nella Scuola Materna di Pian di San Martino, mentre prenderanno il via a breve i lavori per la scuola media Cocchi – Aosta di Porta Fratta. Costo totale degli interventi 450.000 euro circa. La scorsa settimana sono stati effettuati dei sopralluoghi da parte Sindaco Ruggiano e degli assessori competenti per verificare lo stato della situazione.
Proprio ieri (11.09.2018), invece, è stato fatto l’ultimo incontro con l’assessore Baglioni ed i Responsabili dell’Edilizia Arch. Minciaroni e del Patrimonio Dott.ssa Scimmi, per fare il punto della sicurezza antincendio. Ebbene, sul fronte dei certificati di prevenzione incendi tutti i plessi scolastici per i quali sussiste l’obbligo secondo la normativa vigente sono dotati di CPI.
Rimane l’acquisizione del CPI della scuola di Ponterio, per la quale è stato già affidato l’incarico tecnico finalizzato alla presentazione della SCIA ed all’ottenimento del Certificato che arriverà a breve. Inoltre l’Amministrazione Comunale, per sua libera iniziativa, ha provveduto ad acquisire il CPI anche per i plessi scolastici con presenze inferiori a 100 unità e per i quali non sarebbe stata obbligatoria in base alla legge. Si tratta della Scuola per l’Infanzia di Pian di San Martino, Scuola per l’Infanzia di Pantalla, Scuola per l’Infanzia di Pian di Porto”. 

“Sul fronte delle verifiche di vulnerabilità sismica – prosegue Primieri – sono già state verificate, sulla base delle precedenti NTC, quattro scuole che sono: Media ed Elementare di Pantalla, Materna e Nido di Collevalenza, Elementare di Porta Fratta, Elementare di Ponterio.  Inoltre sono previsti interventi per verifiche di vulnerabilità sismica e progettazione di eventuali interventi di adeguamento per le scuole: Media Cocchi (€ 34.146,00) Media ed Elementare di Pantalla (€ 15.137,50), Asilo di Pian di San Martino (€ 7.692,00).
Le schede sono state fatte dal personale dell’Ufficio LLPP ed  progetti di verifica sono stati finanziati con bando del MIUR e prevedono due fasi: 1. gara di progetto da espletare entro il 31.10.2018; 2. espletamento dell’incarico con trasmissione delle verifiche di vulnerabilità sismica entro il 31.12.2018.
Quello affrontato in questo anno è stato uno sforzo immenso, in quanto mai trattato con metodo dalle precedenti amministrazioni, ma fortemente voluto dalla Giunta che tiene a ringraziare gli uffici tecnici ed amministrativi per avere saputo cogliere con competenza e tempestività l’obiettivo politico messo in campo dall’Amministrazione comunale”.

+ nove = 11
condividi