L’assessore Morlupi stigmatizza l’operato del Sindaco Todini, che avrebbe firmato un protocollo contro la discriminazione di genere, per conto della Zona Sociale n. 4, senza averlo prima discusso e concordato
Morlupi augusto

L’Assessore alle politiche sociali del Comune di Collazzone, con delega presso l’Ambito Sociale n. 4, Augusto Morlupi, contesta l’avvenuta firma, da parte del Sindaco di Marsciano, Alfio Todini, del protocollo attuativo della L.R. 3/2017 che disciplina “norme contro la discriminazione e le violenze determinate dall’orientamento sessuale e dall’identità di genere”, senza aver prima concordato il provvedimento con il Comune di Collazzone.

In una nota l’assessore Morlupi “stigmatizza fermamente la condotta del Sindaco Todini e dell’Amministrazione comunale di Marsciano che, in termini del tutto auto-referenziali, sigla protocolli senza previamente discuterne il contenuto con gli altri Enti dell’Ambito Sociale 4.  Ciò è tanto più grave nella misura in cui il protocollo in questione, tratta di un tema in cui le sensibilità dei singoli – tutte rispettabili- sono tutt’altro che omogenee.
Si invita il Sindaco Todini e l’Amministrazione comunale di Marsciano, con la quale al di  là del fatto specifico qui contestato, si intende proseguire in un proficuo sforzo comune per il bene dei nostri cittadini, a non porre in essere ulteriori forzature quali quelle appena attuate, certi che solo dal previo dibattito di temi tanto delicati possa derivare la miglior  sintesi a rappresentanza delle istanze delle nostre cittadinanze”. 

 

condividi su: