Assessore Ranchicchio, Lei è incredibile! Se ci fosse un Campionato Mondiale de “Le toppe peggiori del buco” Lei sarebbe in pole position! Infatti cosa ci combina oggi il Loro (nostro non di sicuro)? Rispetto alle nostre, e da tutti condivise, forti critiche politiche non è che risponde Lui ma fa uscire un documento del Coordinamento di Fratelli d’Italia: ora, lasciando perdere che per fare un Coordinamento ci vogliono più Sezioni ed iscritti a tutt’oggi da quelle parti inesistenti, in esso c’è l’elenco di tutte le manifestazioni prese in eredità dalla precedente amministrazione. Bontà sua, tutti Eventi da Lui contestati aspramente quando era semplice Consigliere Comunale (condizione peraltro molto felice per la Città) e cui oggi poggia il cappello sopra. Grazie, comunque, per avere ricordato i bei tempi purtroppo, per Todi, passati!
Poiché al peggio, da quelle bande, non c’è mai fine, Lui (o Loro, ma è la stessa cosa) irrefrenabile, sfodera un’altra chicca con la citazione dei dati di afflusso turistico, che sarebbero cresciuti da 2 anni a questa parte: qui la cosa si tinge dei colori squallidi della cinica ed irrispettosa bugia perché a quell’epoca ci fu il tragico evento del terremoto, che ha colpito le nostre popolazioni e che il Ranchicchio sembra spostare nel comodo dimenticatoio. Vergogna!
Sulle infelici ed improduttive scelte della Amministrazione Ruggiano, quali il Centro commerciale di Ponte Rio, la inqualificabile Tassa di soggiorno, i birilli in piazza, il mitico (nel senso che speriamo resti un mito) varco, che stanno mettendo in seria crisi tutti i commercianti tuderti, che glielo stanno sottolineando con molte iniziative, l’unica scusante che ha è che gliele comunicano tutte il giorno dopo delle deliberazioni e di suo c’è solo la inefficienza della gestione.
Comunque grazie di esistere, ovviamente non come Assessore, perché la sua mitica leggerezza, quando non preventivamente corretta come in questo caso, del documento che sarà citato dai posteri per la inettitudine politica, riesce a suscitare anche un (amaro per la nostra Città) sorriso.
Assessore Ranchicchio, un gesto di dignità: si dimetta e consenta di affidare, come già scritto, un comparto così strategico a persona più affidabile.

condividi su: