Presentato il lavoro di riorganizzazione degli ultimi due anni per integrare la struttura della media valle del Tevere nella rete regionale
Foto-Pantalla-3

Si è svolto sabato 24 novembre il seminario di presentazione dei dati e dei progetti dell’ospedale della Media Valle del Tevere di Pantalla, alla presenza di Andrea Casciari Direttore della USL Umbria 1, Antonino Ruggiano Sindaco di Todi, Alfio Todini Sindaco di Marsciano, Pasquale Parise Direttore Sanitario della USL Umbria 1 e della Presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini. Nel corso della giornata, hanno esposto i rispettivi progetti, Ugo Paliani per la Medicina, Angelo Lemmi per la Radiologia, Fausto Breccolotto per la Chirurgia, Lucio Sarpi per la Gastroenterologia, Francesco Giorgetti per le cure primarie, Carla Ranieri per le professioni sanitarie e Tiziana Ciabucchi in rappresentanza delle Associazioni.

“L’evento odierno – sottolinea Andrea Casciari – è stata l’occasione per illustrare ai cittadini e agli addetti ai lavori l’importante lavoro di riorganizzazione che abbiamo messo in atto negli ultimi due anni che ha portato l’ospedale della Media Valle del Tevere ad essere pienamente integrato nella rete ospedaliera regionale con l’introduzione di svariate specialità chirurgiche. Grazie alla collaborazione tra gli specialisti delle aziende ospedaliere di Perugia e Terni e le equipe della nostra USL, l’ospedale di Pantalla è diventato un punto di riferimento anche al di fuori della Media Valle del Tevere. Ricordo in particolare gli eccellenti risultati della Chirurgia ortopedica, risultata la prima in Umbria per numero di interventi di protesi del ginocchio, 135 nel 2017, l’importante attività di ricovero della Medicina che si conferma la struttura che riceve più pazienti tra tutte le strutture di Medicina della USL, oltre 1570 nel 2018 e l’attività peculiare della Cardiologia Sportiva che vede il CRES come centro nevralgico per i controlli dei cittadini e soprattutto degli atleti, alla luce della recente convenzione con il CONI Umbria”.

“Sono molto felice di intervenire oggi – ha sottolineato Catiuscia Marini – perché è anche attraverso eventi come questo che si può costruire la necessaria rete di fiducia con i cittadini, rappresentando adeguatamente il grande impegno di tutti coloro che operano nella sanità locale e regionale. Spesso a fronte di alti livelli di professionalità delle equipe e di qualità degli interventi adottati, non corrisponde un’adeguata percezione da parte della popolazione e in questo senso tutti gli operatori e gli addetti ai lavori sono tenuti a fare squadra, contribuendo a costruire un’immagine positiva della sanità umbra. Questo presidio ospedaliero territoriale, aperto nel 2011, ha avuto una crescente riorganizzazione legata ai rapidi sviluppi della medicina e della tecnologia sanitaria ma soprattutto per l’evoluzione della rete di cure regionale, sia ospedaliera che territoriale. Durante questa evoluzione, non sono mai mancate le caratteristiche di qualità, sicurezza e umanità, e tali caratteristiche dovremo mantenerle per affrontare le sfide future”.

condividi su: