Volevo fare solo qualche considerazione sulla banda dei rumeni, fermata dai carabinieri dopo aver commesso dei furti e messa solo all’obbligo della firma, perché l’indignazione delle persone normali credo sia davvero forte di fronte a queste cose: non rispetto al furto ma al trattamento che questi delinquenti ricevono.
Non sono assolutamente un cacciatore di streghe ma ho avuto sempre particolare attenzione alle vittime perché credo che ogni volta le vittime rimangono tali, a volte lo diventano per due volte con la complicità dello Stato. Mi chiedevo come mai nell articolo viene scritto “il tribunale di Spoleto ha decretato”? Perché un giornalista firma il proprio articolo e un magistrato viene così vagamente citato come “tribunale di Spoleto”! Dite ai cittadini il nome del magistrato, anche perché sicuramente sono atti pubblici. E poi il magistrato sicuramente se interpellato dirà di aver solo applicato la legge giusto?!?! Benissimo, allora chiedo a voi giornalisti di scrivere i nomi dei firmatari di queste leggi!
Tutti questi personaggi prendono lo stipendio dalle tasse che pagano i cittadini che sono stati derubati, gli stessi cittadini che non vedranno mai indietro il maltolto, cornuti e mazziati come si suol dire! La mia grande paura è che a forza di sentire queste notizie le persone smetteranno di indignarsi e inizieranno ad agire mettendo a serio repentaglio lo Stato di diritto, lo stesso Stato che ad oggi continua ad aver cura dei delinquenti e se ne sbatte altamente delle vittime!

condividi su: