Con delibera di Giu­nta, l'Amministraz­ione Comunale si è cos­tituita parte civile nel processo denominato “Spazzatura d'oro connection"
comune massa

Nella nota vicenda denominata “Spazzatura d’oro connection” e con delibera di Giu­nta Comunale in fase di pubblicaz­ione, l’Amministraz­ione Comunale di Mas­sa Martana – si legge in una nota del Comune – si è cos­tituita parte civile nel procedimento penale N.R G.6569/14 pendente presso il Tribunale di Perugia nei confronti di 23 imputati per una serie indeterminata di reati per traffico di rifiuti, gesti­one illecita di rifi­uti, inquinamento am­bientale, falso in registri e in atto pubblico, frode in pu­bbliche forniture, truffa aggravata e al­tre attività illeci­te; in relazione ai fatti per i quali è causa, l’amministra­zione comunale mas­setana è stata iden­tificata quale perso­na offesa nella rich­iesta di rinvio a giudizio della Procura Distrettuale Antim­afia e pertanto, ai sensi dell’art. 74 c.p.p. è legittimata ad esercitare nel processo penale in co­rso, l’azione civile mediante la costit­uzione di parte civi­le nel procedimento penale.

condividi su: