Grazie, Signora Beverly Pepper. Grazie davvero per aver donato a Todi alcune sue opere. Un atto, il suo, di rara generosità in tempi di odi ed egoismi personali. Infatti una misera  parte di questa città, che pensa di essere maggioranza, sostenuta sotterraneamente da una quota notevole della dirigenza politica del nostro comune, difende un piccolo mondo presente soltanto nelle loro menti.  Pensano di trasformare Todi nella roccaforte della restaurazione di valori e canoni formali conservatori e fascisti.
Nessuno ricorda che le sue opere svettarono potenti nel 1979 dalla Piazza del Popolo dove oggi alberga una orribile pista di pattinaggio e sbavature immonde di luci di plastica deturpano il mite splendore del duomo e la severa potenza dei palazzi comunali.  Purtroppo questi signori, con queste logiche , pretendono che la città migliori, non si accorgono che la città si logora e decade.
Grazie Signora Beverly Pepper per stimolarci a credere che si possono contrastare questi insulsi predicatori , portatori di degrado e morte dell ‘ intelligenza. Lei saprà che la biblioteca comunale è stata chiusa di fatto; non è più possibile  l’ accesso al fondo antico; hanno indotto bambini a rincorrere bustine di zucchero;  si può visitare il museo cittadino su appuntamento se qualcuno è nelle condizioni di aprirlo, compresa la chiesa di San Fortunato; la cultura è alimentata dalle danze di baiadere nostrane. L’impalpabile  si diletta a concedere la città a suo piacimento pagandoci sopra.
Il miele colante è riuscito a distruggere i servizi comunali per puro odio ideologico.  Qualcuno li chiama” nuovi barbari”, fosse vero!
Grazie infine, Signora Beverly Pepper, per la forza consapevole che le sue opere esprimono confrontandosi con i monumenti del nostto passato. Dove erano questi lamentosi stupefatti quando, per una intera estate, le scale di San Fortunato vennero occupate da un pollaio da musica assordante, da residui di bevute eccessive? Allora non ci fu nessuna profanazione.
A questi signori sfugge la severa bellezza delle Sue sculture che trasmettono serenità e sollecitano alla consapevolezza. Non si rendono conto che  soltanto l’intelligenza e l’eleganza dei comportamenti possono  aiutarci ad affrontare le difficoltà del presente.

condividi su: