L'assegno, erogato dal Movimento del Turismo del Vino Umbria, è stato assegnato a Tommaso Felicetti
cantine aperte airc

E’  stata assegnata al Tommaso Felicetti, laureato in Farmacia presso l’Università degli Studi di Perugia, la borsa di Studio “Movimento Turismo del Vino Umbria” bandita da AIRC grazie ai fondi raccolti in occasione dell’evento Cantine Aperte edizione 2018.

Il dottor Felicetti presterà servizio presso il Dipartimento di Scienze Farmaceutiche dell’Università degli Studi di Perugia da gennaio 2019 a dicembre 2020, seguendo il progetto di ricerca “Modulating the RNA Interference Process with Quinolones for an Innovative Anti-Cancer Therapy (MOTIVATE)” sotto la supervisione del dottor Giuseppe Manfroni.

Siamo particolarmente soddisfatti e orgogliosi di poter contribuire alla ricerca contro il cancro in collaborazione con AIRC, – ha sottolineato il presidente del Movimento Turismo del Vino Umbria, Filippo Antonelli una collaborazione che dura ormai da tempo e che, grazie al contributo dei tanti wine lovers che ci raggiungono per Cantine Aperte, permette di ottenere, ogni anno, risultati importanti. E’ un ulteriore motivo –ha proseguito Antonelli- per elevare l’offerta delle nostre cantine aperte e per muoverci in maniera coordinata non solo a livello regionale, ma anche nazionale, a tutela dell’attività del Movimento e del marchio Cantine Aperte.”

Questa borsa di studio si aggiunge ad altre ancora in corso, assegnate nel 2017 alla dottoressa Corinne Quadalti, laureata in Biotecnologie Veterinarie, che presta servizio presso il Dipartimento di Medicina dell’Università degli Studi di Perugia, seguendo il progetto di ricerca “Acute Myeloid Leukemia (AML); nucleophosmin (NPM); Mutation (somatic and/or germline); CRISPR/Cas9; Carcinogenesis” sotto la supervisione della professoressa Maria Paola Martelli e la Dott.ssa Desirée Bartolini, laureata in biotecnologie, che sta seguendo il progetto di ricerca “Therapeutic targeting of the Glutathione S-transferase interactome in human hepatocarcinoma” presso il Dipartimento di Scienze Farmaceutiche dell’Università degli Studi di Perugia sotto la supervisione del Professor Francesco Galli.

 

condividi su: