Nella piccola frazione del Comune di Baschi si replica domenica la prima apprezzata rappresentazione con circa 100 figuranti
FB_IMG_1546286870938

Domenica 6 gennaio, in occasione della Festa dell’Epifania, a Morruzze, piccola frazione del Comune di Baschi, torna il presepe vivente. È il primo anno che in questa piccola realtà si fa qualcosa di veramente significativo e importante per festeggiare degnamente il Natale.
La realizzazione di questo progetto ha i suoi ideatori nell’Associazione “Le 6 campane+”; preziosa è stata la collaborazione con la Compagnia Teatrale “Le Mani in Tasca”, che ha la sua sede a Collelungo, oltre alla Pro loco di Baschi e il Comune di Baschi.
La scelta di Morruzze come location è stata fatta da Don Giuliano Pagliaricci, che ha dimostrato fin dall’inizio una grande determinazione nel voler mettere in piedi questa rappresentazione.
Due mesi di lavoro, circa 100 figuranti provenienti da tutte le frazioni del comprensorio, un affiatamento che nessuno si aspettava e ogni giorno veniva fuori qualcuno che si faceva avanti per far parte di questa iniziativa.
Chi domenica scorsa ha girato per il piccolo borgo non ha potuto far altro che notare che la scelta di Morruzze è stata assolutamente azzeccata, sembra di essere proprio in quei tempi.
Domenica 6 gennaio a Morruzze ultima “replica” dalle ore 16:00.

condividi su: