Il Consigliere Regionale Gianfranco Chiacchieroni, chiede che vanga estesa la condotta di distribuzione per uso irriguo
chiacchieroni

“Estendere anche ai territori della Media Valle del Tevere la condotta di distribuzione ad uso irriguo delle acque del fiume Chiascio e chiarire le tempistiche dell’intervento”. Lo chiede, con una interrogazione a risposta immediata (question time) di cui annuncia la presentazione, il capogruppo del Partito democratico all’Assemblea legislativa dell’Umbria, Gianfranco Chiacchieroni, evidenziando che “il completamento della diga di Valfabbrica permetterà ai territori interessati e alle aziende che vi ricadono di effettuare gli attingimenti indispensabili in termini di certezza e continuità della risorsa idrica”.

Nell’atto ispettivo Chiacchieroni spiega che “sono in corso i lavori per il rafforzamento, consolidamento e completamento della diga del Chiascio (a Valfabbrica) e per l’estensione della condotta di distribuzione ad uso irriguo in alcuni territori dell’Umbria. La Regione ha provveduto a realizzare il serbatoio di raccolta sito in località Brufa e l’anello distributivo che servirà alle aree ricomprese nei comuni di Torgiano, Bettona, Bastia e Cannara.

In sede di programmazione – conclude – si era parlato della possibilità di realizzare un secondo ramo a servizio della Media Valle del Tevere tra i territori di Perugia e Todi”.

condividi su: