Pronta replica dell'Amministrazione alle accuse dell'opposizione
Bruscolotti

Clima politico sempre più caldo a Massa Martana, con “botta e risposta” in sequenza su ogni argomento e presa di posizione.  L’ulimo motivo di polemica è legatoall’uscita della Lega in merito all’assunzione di mutui: questa la risposta dell’Amministazione comunale.

“In riferimento a quanto recentemente dichiarato dalla segretaria della Lega massetana in maniera offensiva, inesatta e con linguaggio da prima repubblica, intendiamo fare chiarezza su una delle tante opere realizzate da questa amministrazione e che sono ben evidenti percorrendo le vie del territorio massetano.

Per quanto riguarda l’ex consorzio agrario di Via Roma ci teniamo a precisare che il Sindaco Gubbiotti aveva solamente acquisito l’edificio. Pertanto, in continuità e a completamento di quanto avviato, l’attuale amministrazione Bruscolotti ha deciso di recuperare e riqualificare un sito che in passato aveva significato molto per la civiltà rurale massetana e che versava in uno stato di abbandono tale da depauperare l’ingresso al centro storico del capoluogo. Per trasformare l’ex consorzio agrario in un teatro che sarà un attrattore culturale e sociale l’amministrazione ha fatto elaborare un progetto che ha poi presentato nella misura PUC3 e ha ottenuto dalla Regione Umbria un finanziamento. I lavori strutturali sono gia stati portati a termine per un importo pari a 519.000 euro.

Parallelamente l’amministrazione si è adoperata per ottenere ulteriori risorse che rendessero possibile la reale fruizione del teatro. Risorse stanziate dal CIPE per euro 250.000 con delibera del 28/02/2018 che da questo governo a guida leghista e 5 stelle sono state “inspiegabilmente” bloccate e ne è stata rinviata l’erogazione . L’amministrazione ha perciò deciso di non attendere ulteriore tempo per portare a termine un’opera di interesse pubblico alla quale mancano oramai esclusivamente gli arredi interni e la sistemazione dell’area esterna, per poter essere finalmente fruibile da tutta la cittadinanza. Oltretutto non completare quest’opera significa “gettare all’aria” un intervento di circa 770.000 Euro.

L’accensione del mutuo è stata resa possibile grazie ai buoni bilanci presentati da questa amministrazione e non graverà sui cittadini in quanto non appena le somme stanziate dal CIPE saranno sbloccate dal governo, il mutuo verrà estinto anticipatamente.

Riteniamo, inoltre, che realizzare opere di pubblica utilità su tutto il territorio massetano non significa impoverire i nostri cittadini ma arricchire e rendere più attrattivo il nostro comune creando nuove opportunità di sviluppo e di promozione culturale.

Sulla polemica delle elezioni future a Massa Martana il Sindaco Maria Pia Bruscolotti dice : “Non posso non spendere parole di elogio nei confronti dei miei collaboratori che definisco tutt’altro che “teste di legno”. Infatti, senza di loro, persone meravigliose, e senza le loro specifiche capacità, non avrei potuto realizzare opere di così alto valore”.

condividi su: