Piano di allerta sanitario a Città di Castello: coinvolti i bambini e i familiari della scuola dove prestava servizio
ospedale1

La Asl ha fatto scattare il piano sanitario predisponendo la profilassi per 230 persone. E’ quanto avvenuto a Città di Castello, dove ad una bidella di 50 anni è stata diagnostica una meningite meningococcica, con ricovero prima ad Umbertide e poi a Castello, in condizioni gravi e con prognosi riservata.
Le persone coinvolte da piano di allerta sanitario sono prevalentemente i bambini che frequentano gli istituti in cui opera l’operatrice scolastica e cioè la scuola elementare “di Vittorio” di Umbertide e le strutture delle frazioni di Montecastelli e Verna, ma anche altro personale scolastico.
Per i soggetti che potrebbero essere stati in contatto con la paziente è stata predisposta una profilassi antibiotica che è stata estesa anche ai familiari.

condividi su: