Il giornalista, dato da tempo come possibile promotore di una lista civica, si sfila dalla competizione elettorale
alvaro angeleri

A Marsciano la strada verso l’elezione del successore di Alfio Todini è tortuosa, con il quadro politico ancora “liquido”. L’ultima notizia è che Alvaro Angeleri, il cui nome era circolato quale alfiere di una formazione civica (Nestore), non scenderà in campo, né come candidato a Sindaco né come capolista (di una lista che peraltro, a questo punto, potrebbe non vedere neppure la luce). Tramontata dunque l’ipotesi di un suo apparentamento con le due liste che, guidate da Federico Santi e Yuri Capoccia e dall’ex consigliere Cristian Mattioli, si riconoscono nella candidatura a Sindaco di Sergio Pezzanera.

Altre incertezze non mancano. La Mele, candidata dalla Lega, attende ancora l’investitura ufficiale di Fratelli d’Italia e di Forza Italia. Proposta Marsciano sembra sia ancora alla ricerca di un suo candidato e di una collocazione nello scacchiere.
Di altre candidature ufficiali, a parte quella di Stefano Massoli, espressione di un Pd in cerca di un allargamento sul modello Abruzzo, e di Carlo Cavalletti, alla testa di tre liste civiche, non è dato ancora sapere.

 

condividi su: