Il giorno 11 febbraio 2019 il Movimento per la vita – Sez. di Todi – ha convocato l’Assemblea degli Associati, fissando all’ordine del giorno, tra gli altri punti, il rinnovo delle cariche del Consiglio Direttivo che, a seguito della votazione, risulta così formato: Presidente Daniela Durastanti, Vice Presidente Maria Elena Ruggiano, Segretario Emanuela Pisani.

La presenza della Presidente regionale Assuntina Morresi alla riunione è stata un’importante occasione di confronto sull’attività svolta dal Movimento fino ad oggi e sul lavoro da pianificare e mettere in campo per i prossimi mesi, tenendo sempre presente l’obiettivo primario che accompagna il MpV in tutte le sue iniziative: la difesa della vita e della dignità dell’uomo, dal concepimento alla morte naturale.

Il Mpv è presente a Todi dal 2 Gennaio 2006 quando, grazie ai soci fondatori, si è resa possibile la sua presenza sul nostro territorio e si inserisce in una federazione di oltre seicento movimenti locali, Centri e servizi di aiuto alla vita e Case di accoglienza sul territorio italiano.

È una associazione aconfessionale e aperta ai credenti di ogni religione, pur ispirandosi ai valori della sacralità della vita, della bioetica personalistica e della solidarietà che appartengono al patrimonio della cultura cristiana, nella convinzione che “il riconoscimento della piena dignità di ogni essere umano nei momenti della sua più estrema fragilità, come avviene nelle condizioni emblematiche del nascere e del morire è la prima pietra di un nuovo umanesimo” (Evangelium Vitae n. 18).

A partire da questi presupposti, il Movimento per la Vita opera sempre in difesa dei più deboli, primo fra tutti il bambino concepito e non ancora nato, tuttavia la sua missione non si esaurisce nella tutela del diritto alla vita per sé stessa ma allarga l’orizzonte nella prospettiva della promozione della cultura della vita in contrapposizione alla tendenza attuale che sta portando la società a negare all’essere umano il proprio diritto alla vita dal concepimento alla morte naturale.

Contribuisce pertanto a promuovere leggi più rispettose della vita e in grado di aiutare le famiglie ad accoglierla e a proteggerla, allo stesso modo opera per contrastare le leggi che conculcano il diritto alla vita, favorendo il loro superamento, con particolare riguardo alle leggi relative alla procreazione, all’aborto, alla selezione degli esseri umani, all’eutanasia e al suicidio assistito.

Ringraziando la Presidente uscente Elena Baglioni per la dedizione e l’impegno manifestati in questi anni, auguriamo a tutto il movimento un proficuo lavoro e la realizzazione degli alti obiettivi che si prefissa, nella consapevolezza che il loro raggiungimento sia migliorativo per tutti noi e per la società nella quale viviamo.

condividi su: