Il riparto del fondo sanitario, attribuisce alla nostra regione 18 milioni in più rispetto al 2018
Barberini assessore

La presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini e l’assessore regionale alla Salute, alla Coesione sociale e al Welfare, Luca Barberini, a seguito della riunione della Conferenza delle Regioni, che si è svolta a Roma il 12 e 13 febbraio, rendono noto  che il riparto del Fondo sanitario nazionale ha assegnato all’Umbria oltre 1 miliardo e 665 milioni di euro per il 2019, quasi 18 milioni di euro in più rispetto al 2018: “Un risultato straordinario dovuto alla capacità di assicurare servizi e prestazioni di qualità, di garantire tutti i livelli essenziali di assistenza e di mantenere i conti in equilibrio”. 

“Si tratta di un obiettivo importante – sottolineano – a ulteriore conferma degli ottimi risultati raggiunti dalla sanità umbra, da sempre punto di riferimento per qualità, efficacia e sostenibilità finanziaria. Una premialità importante, proprio in virtù del fatto che l’Umbria anche nel 2019 è tra le sei regioni benchmark, come comunicato recentemente dallo stesso ministero della Salute”.

“Questo notevole incremento di risorse – concludono Marini e Barberini – consentirà di potenziare il servizio sanitario regionale, di portare avanti la programmazione definita, di sviluppare ulteriormente cure primarie e rete dei servizi territoriali per realizzare una sanità sempre più vicina ai bisogni di salute dei cittadini”.

condividi su: