L'Amministrazione comunale affitterà l'immobile, già restaurato, alla USL 2: potrà ospitare 18 anziani
SALA MULTIMEDIALE

L’Amministrazione comunale di Fratta Todina ha deciso di destinare i piani 1 e 2 di Palazzo Rivelloni al servizio Alzheimer della USL 2 Media Valle del Tevere. Per consentire questo risultato, la Giunta Bicchieraro ha dovuto mettere in atto una serie di operazioni, complesse ed onerose per il bilancio comunale.
Il restauro di Palazzo Rivelloni era stato infatti cofinanziato dalla Regione Umbria con i fondi delle case popolari con un vincolo di destinazione. Il Comune così, per svincolare il Palazzo avrebbe dovuto restituire alla Regione 771.000 euro oppure sei abitazioni da destinare a case popolari.
L’Amministrazione Comunale frattigiana ha scelto questa seconda soluzione. Il Comune ha già acquistato quattro abitazioni per un importo di 368.000 euro, prevedendo nel corso del 2019 l’acquisto delle ultime due abitazioni.

“Con questa operazione – spiega il Sindaco Giualiana Bicchieraro – ha raggiunto vari obiettivi: ha acquisito al patrimonio comunale Palazzo Rivelloni (metri quadrati 900), ha reso possibile l’attivazione nel centro storico del servizio Alzheimer della USL 2 Media Valle del Tevere (18 cittadini assistiti), ha stipulato un contratto di affitto con la Usl 2 con maggiori entrate ordinarie per il Comune”.
Le tre sale al piano terra di Palazzo Rivelloni rimarranno a disposizione di tutti i cittadini e delle associazioni per incontri, assemblee, attività culturali. Le sei abitazioni acquistate dal Comune verranno restituite all’ATER e saranno messe a disposizione delle famiglie residenti meno abbienti.

condividi su: