A palazzo Donini si è tenuta la cerimonia di conferimento del titolo di "Ambasciatore dell'Umbria, per meriti sportivi a 19 personaggi sportivi, tra atleti e tecnici
premio sport (6)

“Quello di oggi è un gesto semplice ed un modo per dirvi grazie, a nome di tutta l’Umbria”. Così la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, ed il vicepresidente con delega allo sport ed al turismo, Fabio Paparelli, hanno voluto caratterizzare, oggi, lunedì 4 marzo, nel Salone d’Onore di Palazzo Donini a Perugia, la cerimonia di conferimento del titolo di “Ambasciatore dell’Umbria, per meriti sportivi”.

Sono stati insigniti di tale titolo 19 personaggi sportivi, tra atleti e tecnici ed, oltre a loro, sono stati conferiti due premi speciali della Giunta Regionale a due società sportive che si sono distinte per la vittoria dei rispettivi campionati di Seria A, la Sir Volley di Perugia e la Ternana Futsal calcio a 5 e tre premi alla carriera, Roberto Cammarelle per la federazione pugilistica, Francesco Ghirelli, presidente della Lega Pro di calcio e Mario Valentini, commissario tecnico della nazionale paralimpica di ciclismo.

Alla cerimonia hanno partecipato anche il presidente del Coni dell’Umbria, Domenico Ignozza, ed il presidente del Comitato Paralimpico umbro, Gian Luca Tassi.

“Come Giunta regionale – hanno sottolineato Marini e Paparelli – abbiamo voluto istituire questo simbolico titolo di Ambasciatore dello Sport Umbro e lo conferiamo con molta soddisfazione perché è un titolo che ha un suo valore morale, visto il messaggio che si trasmette ai giovani ed ai giovanissimi, ed è anche una richiesta di “aiuto” per promuovere al meglio la nostra Regione ed il nostro territorio in occasione di eventi nazionali ed internazionali. I vostri successi rappresentano indubbiamente uno dei modi migliori per raccontare l’Umbria, la sua bellezza e la sua natura. Ed è questo l’impegno che vi chiediamo: di essere narratori della nostra terra per aiutarci a promuovere e sostenere l’Umbria. Siamo orgogliosi di voi e sappiate che i vostri risultati sicuramente ci aiutano anche a portare avanti una giusta politica dello sport, in particolare a favore dei più giovani, che si può realizzare attraverso la stretta collaborazione tra istituzioni, Coni e Comitato Paralimpico. Così come è avvenuto quando abbiamo deciso insieme di introdurre l’educazione e l’attività motoria nelle scuole primarie della nostra Regione, adesso dobbiamo impegnarci per fare in modo che nella nostra Regione riusciamo a fare un salto di qualità anche nell’impiantistica sportiva”. 

“L’Umbria – hanno affermato la presidente Marini ed il vicepresidente Paparelli – ormai da alcuni decenni, si è dotata di una grande impiantistica che abbraccia moltissime discipline sportive e permette a migliaia di ragazzi e ragazze di praticare lo sport, alle nostre società di avere impianti di livello nazionale ed internazionale e di organizzare anche manifestazione sportive di assoluto rilievo. Oggi forse è arrivato il momento di ampliare, ammodernare e irrobustire con nuovi impianti la situazione esistente. Dobbiamo creare dunque un movimento d’opinione, con istituzioni, società sportive, campioni dello sport e mondo scolastico, che ci aiuti a far capire l’importanza di una impiantistica sportiva adeguata ed all’altezza della qualità della vita che tutti noi ricerchiamo. Occorrono fondi e programmi nazionali di investimento ed è un impegno che come Regione ci sentiamo di assumere. Intanto – hanno concluso Marini e Paparelli – in bocca al lupo per i vostri prossimi impegni, il vostro successo sarà il successo dell’Umbria”.

condividi su: