Un addio doloroso. Per tanti era il Geom. Ombelli, per tutti noi era Rovado. Prima di tutto il tecnico di tante famiglie ed imprese del territorio, ma anche l’amico comune di tante battaglie politiche. Rovado amava la politica, era sempre molto informato, leggeva, studiava, era una persona davvero curiosa. Ricordo tante cose fatte insieme, a volte difficili e complesse, altre divertenti . Rovado era una persona positiva di quelle che si applicano a trovare soluzioni, a percorrere strade nuove, a ricercare convergenze, a non inasprire mai il confronto. Lo faceva professionalmente nella sua attivita’, e lo faceva nell’impegno politico a livello comunale. Anche in questi quasi 4 anni di malattia è stato tenace, determinato, pronto a lottare… lo sapevo a volte a letto con forti dolori e lui mi scriveva commenti e considerazioni su quello che stava avvenendo nel Paese. Era stato nel PCI, PDS e poi nei DS aveva ricoperto per un periodo il ruolo di segretario comunale, infine nel PD. Aveva una visione progressista e riformista. Difendeva la cultura di governo della sinistra.
Caro Rovado, voglio ricordare di te la “battuta ironica”, l’intuito intelligente, la curiosità che ti animava… E ricordo una vera amicizia …. A Nunzia e alla tua famiglia un grande abbraccio.
Caro amico mi mancherai davvero…. stamattina speravo di farti un sorriso e strappartene uno….Grazie per tutto.

condividi su: