A Todi, nonostante l’amministrazione di ‘destra’, non interessa a nessuno affrontare, seriamente, il problema della sicurezza. Sono anni che scrivo sulla questione, anni che tento di stimolare le giunte ad affrontare, una volta per tutte, questo grave incubo che continua ad entrare nelle case dei nostri concittadini!

È stato un 2018 devastante; I furti si sono manifestati, come da copione, in molte delle nostre frazioni: e cosa ha fatto il Sindaco e la sua coraggiosa maggioranza? La risposta é nulla! L’immobilismo più totale ha caratterizzato l’agire amministrativo di questo governo, verso un problema che da anni devasta il nostro territorio! La lega, al livello nazionale, della sicurezza ne fa un cavallo di battaglia, mentre al livello locale rimane passiva, inerme, rispetto a una miriade di furti avvenuti durante l’intero arco del 2018. È riuscita a dimostrare, paradossalmente, questa totale inerzia incontrando, come partito, e non da amministratori, la cittadinanza, e chiedendo agli stessi residenti cosa servisse loro, di concreto, per cercare di risolvere l’ondata di furti che, da anni, dilaga in tutto il comprensorio.

Come mai é la LegaTodi che incontra i cittadini, e non l’amministrazione? Per quale motivo si cerca di affrontare la suddetta situazione come se questa fosse un tema politico da campagna elettorale?! Todi è stanca di osservare l’inettitudine di una maggioranza che, giorno dopo giorno, invece di agire per il bene comune, continua, imperterrita, nel fare politica da mera e vergognosa propaganda elettorale! Abbiamo assistito all’inutile ‘ordinanza sull’accattonaggio’, con i relativi e fallimentari effetti!

Sono riusciti ad approvare la costruzione di un nuovo centro commerciale, dopo che, in campagna elettorale, la stessa destra urlava di non volere! Infine, e chiudo, assistiamo, basiti, al ‘vuoto cosmico’, prodotto da una maggioranza comunale che, invece di mettere mano, seriamente, alla sicurezza del territorio, rimane ferma, al punto zero, a guardare cosa succede! È davvero triste e tragico, tutto questo.

condividi su: