Il consigliere regionale, pur riconoscendo la grande opportunità della rete wireless di quinta generazione, mette in guardia sui potenziali rischi
connessione-5g

Il consigliere Claudio Ricci (misto Rp–Ic) annuncia la presentazione di una mozione con cui chiede alla Giunta di Palazzo Doni di procedere ad “una ricognizione applicativa dei sistemi wireless 5G per verificare la tutela dell’ambiente e della salute attraverso le azioni ritenute utili e concordate con Agenzia regionale per la protezione ambientale e Unità sanitarie locali”.

Nell’atto di indirizzo, Ricci spiega che “in Umbria sono previste attivazioni delle tecnologie wireless di quinta generazione (5G), con evoluzioni in termini di velocità nella trasmissione delle informazioni e connessioni, mediante l’installazione di numerose mini antenne. Il sistema, pur rappresentando una opportunità di sviluppo necessità di un’adeguata pianificazione, per la tutela dell’ambiente e della salute, visto che la nuova tecnologia si sovrappone alle reti esistenti di telefonia mobile”.

condividi su: