Arriva a Todi il tour regionale della mostra curata dal Museo diffuso della Resistenza di Torino: il 14 marzo l’inaugurazione
mosta leggi razziali

Sarà inaugurata alle 17.30 del 14 marzo, presso la Sala delle Bandiere del Palazzo del Vignola, a Todi, la mostra “1938 – Le leggi razziali fasciste. Alle origini del razzismo in Italia“. L’esposizione curata dal Museo diffuso della Resistenza di Torino, realizzata da ANPI Regionale e Provinciale, in collaborazione con la Regione Umbria, resterà aperta fino al 23 marzo. Todi sarà dunque uno dei 15 comuni che ospiteranno l’esposizione, nel tour partito da Umbertide lo scorso 10 gennaio.

La mostra, realizzata in collaborazione con il Museo Diffuso della Resistenza di Torino e con la Fondazione Villa Emma, curata da Mauro Remondini e Ombretta Donati, viene proposta alla cittadinanza e alle Scuole dopo il successo, nello scorso anno scolastico, di “Primo Levi. I giorni e le opere” visitata, sempre al palazzo del Vignola, da quasi 30 classi e 500 studenti, nel novembre 2017.

33 tavole per raccontare come fu costruito il sentimento razzista e antisemita nella popolazione italiana, argomento aperto con gli studenti già in occasione della scorsa Giornata della Memoria con la proiezione del film “1938 Diversi” di Giorgio Treves. Un’opportunità di conoscenza del passato e riflessione sul presente.

Insegnanti e studenti saranno invitati dall’ANPI, non solo a visitare la mostra ma a lavorare partendo da questa anche per, magari, elaborare contenuti che le sezioni territoriali sarebbero ben liete di presentare all’interno delle iniziative per la celebrazione del prossimo 25 aprile.

La mostra, fa parte di un progetto  quadriennale sul quale l’ANPI (provinciale e regionale) ha con la Regione Umbria una importante convenzione che riconosce il ruolo dell’ANPI nell’impegno  costante  per la tutela e la diffusione della  conoscenza  della storia, della memoria della Resistenza  e dei valori ad essa connessi. .

Un dovuto ringraziamento va al Seminario Vescovile di Todi che ci è generosamente venuto incontro per la concessione degli spazi comprendendo il valore del progetto proposto. Confidiamo che, oltre alle Scuole, anche il resto della cittadinanza non vorrà perdere l’opportunità di partecipare a un’iniziativa di tale rilievo.

La mostra rimarrà aperta dal 14, giorno dell’inaugurazione, al 23 marzo con orario 10:00 – 12:30, 16:30 – 18:30 (solo sabato e domenica), l’ingresso è gratuito.

condividi su: