Sconti di 50 euro per 900 famiglie e aumento delle riduzioni ed esenzioni per le fasce più deboli
alfio_todini2

Con il bilancio 2019 e l’approvazione del Piano Economico e Finanziario del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti urbani il Comune di Marsciano ha scongiurato l’aumento delle bollette ed ha confermato gli sforzi di miglioramento delle modalità e degli standard offrendo nel contempo ai cittadini molti nuovi servizi. La stessa percentuale della raccolta differenziata è passata, già a gennaio, dal 65 % del 2018 al 67,92 %.

Con il bilancio 2019 circa 900 famiglie, che usano il composter per l’autonoma gestione della Fou (Frazione organica umida), potranno godere di uno sconto di € 50 sulle bollette Tari ed il nuovo sistema di raccolta domiciliare della frazione organica, già attivo in quasi tutto il territorio comunale, verrà esteso nel 2019 anche all’intero capoluogo, con la possibilità di ampliare ulteriormente la platea di chi oggi può godere del relativo sconto.

Nel 2019 non sono previsti aumenti e vengono confermate per tutte le utenze, domestiche e non domestiche, le tariffe Tari del 2018. Questo nonostante sono molti i nuovi servizi di cui potranno godere tutti i cittadini marscianesi senza alcun onere aggiuntivo:

– verrà avviata, per le utenze interessate, una specifica raccolta domiciliare settimanale di pannoloni/pannolini;

– viene confermato il servizio gratuito, a chiamata, della raccolta domiciliare dei rifiuti ingombranti;

– verrà avviato, presso le “isole ecologiche” di Olmeto e Marsciano, il monitoraggio informatizzato degli utenti e della qualità e quantità dei conferimenti;

– verrà implementato il nuovo servizio di controllo e vigilanza con l’ausilio di nuove fototrappole e con l’avvio dell’attività giornaliera di una “guardia ecologica” appositamente nominata;

– è stata prevista l’attività di raccolta dei rifiuti abbandonati;

– verrà implementata l’attività del nuovo Centro del Riuso dove è già possibile conferire e/o prendere gratuitamente beni funzionanti, che hanno ancora un ciclo di vita, sottratti al circuito dei rifiuti da smaltire attraverso un loro nuovo utilizzo;

– verrà avviato un servizio di pulizia e cura dei giardini Orosei e di tutto il verde urbano del capoluogo;

– verrà ripristinato il servizio di spazzamento manuale giornaliero del centro storico del capoluogo, già sperimentato nel 2018, e verrà esteso anche alle frazioni (20h/settimanali).

Considerando che nel 2019 si è scaricato sul costo del servizio l’aumento triennale Istat previsto dal contratto di gara con il gestore del servizio e che sono aumentati i costi di smaltimento di tutte le categorie dei rifiuti, c’è molta soddisfazione nel poter offrire ai cittadini marscianesi, a tariffe invariate, un più ampio ed efficiente sistema complessivo di raccolta e smaltimento dei rifiuti, un maggiore controllo dell’ambiente, una puntuale e più accurata pulizia del verde e dei centri storici e maggiori servizi domiciliari a famiglie ed imprese. Infine, con le modifiche al regolamento della Tari le esenzioni e le riduzioni delle tariffe vengono ampliate. Sarà del tutto esente chi ha un Isee fino a 3.500 euro (prima era 3.000). Con Isee fino a 5.500 si avrà una riduzione del 70% e con Isee fino a 8.000 del 50%.

condividi su: