Avviata, nella Zona sociale n. 4, la formazione per insegnanti ed educatori della prima infanzia sulla continuità dei sistemi educativi
asili-nido1

E’ partito a febbraio e si concluderà a maggio, nella Zona sociale n. 4 della Media Valle del Tevere, il percorso formativo sulla continuità dei sistemi educativi e scolastici rivoltio agli insegnati della Scuola dell’Infanzia e agli educatori dei nidi. L’obiettivo è quello di potenziare il sistema integrato di educazione e istruzione dalla nascita fino a sei anni che ha come prima finalità quella di garantire ai bambini pari opportunità di educazione, istruzione, cura, relazione e gioco, superando disuguaglianze e barriere territoriali, economiche, etniche e culturali, oltre che la riconciliazione tra tempi di vita, di cura e di lavoro dei genitori.

Per garantire la realizzazione di questo sistema educativo integrato il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) ha previsto risorse economiche da destinare alle Regioni per la formazione del personale educativo che si occupa della fascia da 0 a sei anni e a sua volta la Regione dell’Umbria ha affidato ad Anci (L’Associazione nazionale dei Comuni), in collaborazione con l’Università degli Studi di Perugia, l’organizzazione di questa formazione all’interno delle diverse Zone Sociali.

Nella Zona della Media Valle del Tevere si è registrato un elevato numero di adesioni al percorso formativo, ben 100, in un contesto che già da diversi anni vede in campo progetti di continuità educativa 0/6 anni a cura del Coordinamento Pedagogico di Rete. Si è quindi proceduto ad organizzare due gruppi distinti in grado di accogliere tutti gli iscritti provenienti dai comuni della Zona Sociale (Marsciano, Todi, Deruta, Fratta Todina, Collazzone, Massa Martana, Monte Castello di Vibio, San Venanzo).

Il primo gruppo, con 35 partecipanti, ha iniziato la formazione il 7 febbraio 2019 presso la Scuola dell’Infanzia “Broglino” a Todi e la concluderà il 30 marzo. Il secondo gruppo, composto da 65 educatori e insegnanti, inizierà il corso il 3 aprile, presso la sala Antonio Gramsci della Biblioteca comunale a Marsciano, per concluderlo l’11 maggio. Il percorso formativo si articola in 5 moduli divisi per aree tematiche per un totale di 25 ore.

I docenti incaricati dall’Anci sono affiancati da alcuni membri del Coordinamento pedagogico di Rete, con funzione di tutor d’aula al fine di far emergere le esperienze educative che hanno caratterizzato e che caratterizzano il nostro territorio.

condividi su: