ilTamTam.it il giornale online dell’umbria http://www.iltamtam.it Mensile free press e quotidiano online Wed, 20 Sep 2017 21:57:41 +0000 it-IT hourly 1 Todi: cinque no al depuratore alla Cascianella http://www.iltamtam.it/2017/09/20/todi-cinque-no-al-depuratore-alla-cascianella/ http://www.iltamtam.it/2017/09/20/todi-cinque-no-al-depuratore-alla-cascianella/#comments Wed, 20 Sep 2017 21:55:04 +0000 http://www.iltamtam.it/?p=129265 A Todi il Consiglio comunale aperto sul depuratore ha visto l’intervento di cinque associazioni, comitati o partiti politici. Tutti contrari alla localizzazione della struttura alla Cascianella. Una posizione espressa con toni e sfumature più o meno forti e sempre preceduta dalla premessa di ritenere comunque indispensabile la realizzazione di un nuovo sistema di depurazione a servizio della città.

Il primo a prendere la parola è stato il Movimento 5 Stelle, rappresentato da Diego Giorgioni, il quale ha ribadito la posizione già rappresentata durante la scorsa campagna elettorale, soffermandosi in particolare sulla mancata concertazione che avrebbe portato ad ignorare, a prescindere, le osservazioni contrarie a quanto era già stato deciso.

Secondo intervento quello di Federica Ursini, neo presidente dell’associazione “Oltre la Rocca”, che ha definito “inquietante” la lettera con la quale l’ex sindaco Carlo Rossini, biasimato per la sua assenza, indicò per il depuratore il sito “già compromesso” della Cascianella in luogo di quello fino ad allora previsto di Camagna. La Orsini ha concluso citando una dichiarazione alla stampa dell’allora primo cittadino nella quale parlò di “una soluzione tecnicamente avallata”, ammettendo quindi lui stesso che la scelta fu di natura politica.

Ancora più dura la posizione di Toni Aiello (Lega Nord), il quale ha attaccato duramente Umbra Acque e l’ex sindaco Rossini per la loro assenza al Consiglio comunale Grande, assenza additata come una fuga dalle proprie responsabilità di fronte ai cittadini. Aiello ha poi ironizzato sui resti archeologici di Porchiano, individuato come sito originario del depuratore e focalizzato l’attenzione sui rischi idrogeologici impliciti nella soluzione della Cascianella.

Quarto intervento, pacato ma non meno fermo, quello di Stefano Torricelli, in rappresentanza del Comitato di Pontenaia, il cui abitato è interessato dalla realizzazione di una stazione di pompaggio dei reflui, inclusa nell’area a tutti nota per essere soggetta storicamente all’esondazione del torrente Naia, come testimoniato dalle stesse sbarre poste lungo la strada per provvederne alla chiusura nel caso di alluvione. Torricelli ha messo in guardia circa i danni prodotti alle attività economiche della zona ma anche agli enormi rischi di inquinamento ambientale.

Il Comitato “No Cascianella” ha parlato a due voci. La prima è stata quella del geologo Gianluca Bencivenga, il quale si è soffermato prima sull’illogicità di una tale imponente realizzazione all’interno di un’area critica, perché già in frana e poi, in seconda battuta, sull’inutilità dei futuri rilievi sulla stabilità del versante prospettati dalla “super perizia” di Umbra Acque, in quanto dovevano essere stati posti in essere negli anni precedenti e non dopo la costruzione del depuratore.

Ha parlato infine Mauro Giorgi, portavoce del comitato e promotore di una raccolta di 1.200 firme. L’ex consigliere comunale ha avuto parole durissime per l’arroganza di Umbra Acque e dell’ex sindaco Rossini, soffermandosi poi sul fatto che esisterebbero gli estremi per invalidare la gara di appalto, essendo stato il progetto profondamente cambiato rispetto alle caratteristiche che aveva all’aggiudicazione.
Giorgi ha chiesto infine chiarimenti di compatibilità-legittimità in merito alle collaborazioni intercorse tra il “super perito” nominato da Umbra Acque e lo studio di progettazione del depuratore (il cui lavoro lo stesso è stato in qualche modo chiamato a valutare) e, soprattutto, tra il funzionario responsabile della gara di appalto e la società che si è aggiudicata la realizzazione, della quale sembrerebbe sia diventato successivamente collaboratore.

]]>
http://www.iltamtam.it/2017/09/20/todi-cinque-no-al-depuratore-alla-cascianella/feed/ 0
Grandi beni culturali in piccoli centri. Acquasparta e la valorizzazione di Palazzo Cesi” http://www.iltamtam.it/2017/09/20/grandi-beni-culturali-in-piccoli-centri-che-fare-acquasparta-e-la-valorizzazione-di-palazzo-cesi/ http://www.iltamtam.it/2017/09/20/grandi-beni-culturali-in-piccoli-centri-che-fare-acquasparta-e-la-valorizzazione-di-palazzo-cesi/#comments Wed, 20 Sep 2017 19:47:56 +0000 http://www.iltamtam.it/?p=129262 Sabato 23 settembre 2017, alle ore 17, a Palazzo Cesi di Acquasparta si terrà un incontro dibattito sul tema: “Grandi beni culturali in piccoli centri. Che fare? Acquasparta e la valorizzazione di Palazzo Cesi”.
Sono previsti gli interventi di Ilaria Borletti Buitoni, Sottosegretario Ministero dei Beni culturali e ambientali; Fernanda Cecchini, Assessore Regionale alle Tutela e Valorizzazione del territorio; Alessandro Leon, Economista, Presidente CLES; Franco Moriconi, Magnifico Rettore Università degli studi di Perugia; Roberto Romani, Sindaco di Acquasparta.

]]>
http://www.iltamtam.it/2017/09/20/grandi-beni-culturali-in-piccoli-centri-che-fare-acquasparta-e-la-valorizzazione-di-palazzo-cesi/feed/ 0
Cerimonia delle candele per l’associazione FIDAPA di Todi http://www.iltamtam.it/2017/09/20/cerimonia-delle-candele-per-lassociazione-fidapa-di-todi/ http://www.iltamtam.it/2017/09/20/cerimonia-delle-candele-per-lassociazione-fidapa-di-todi/#comments Wed, 20 Sep 2017 18:51:10 +0000 http://www.iltamtam.it/?p=129257 La FIDAPA BPW-Italy di Todi comunica che giovedì 21 settembre 2017 alle ore 20 presso il ristorante “L’altro Relais”, si svolgerà la Cerimonia delle Candele.
E’ l’evento istituzionale più importante che celebra, in forma pubblica e solenne, la Federazione Internazionale.
La cerimonia ha lo scopo di rendere omaggio e di unire virtualmente tutte le donne del mondo, condividendo nello stesso momento la stessa comunione di intenti, le candele simboleggiano le ambizioni e gli sforzi delle donne.
La prima Cerimonia delle Candele della sezione di Todi vedrà la partecipazione delle Autorità FIDAPA: Pia Petrucci Presidente Nazionale, Fiorella Annibali Presidente del Distretto Centro, Chiara Frontini Presidente Youg del Distretto Centro, la Presidente della sezione di Terni e Madrina della sezione di Todi Ada Urbani e le presidenti delle sezioni umbre.
Per la serata sono previste tante presenze, autorità civili tra cui il Sindaco, l’assessore alla Cultura, l’assessore alle Pari Opportunità, l’assessore al Bilancio e il Presidente del Consiglio Comunale.
Durante la Cerimonia saranno presentate 9 socie che entreranno a far parte dell’Associazione.
]]>
http://www.iltamtam.it/2017/09/20/cerimonia-delle-candele-per-lassociazione-fidapa-di-todi/feed/ 0
Nuovo regolamento di igiene, sanità pubblica e veterinaria a Marsciano http://www.iltamtam.it/2017/09/20/nuovo-regolamento-di-igiene-sanita-pubblica-e-veterinaria-a-marsciano/ http://www.iltamtam.it/2017/09/20/nuovo-regolamento-di-igiene-sanita-pubblica-e-veterinaria-a-marsciano/#comments Wed, 20 Sep 2017 18:46:52 +0000 http://www.iltamtam.it/?p=129255 Presso l’ufficio del Responsabile dell’Area Lavori Pubblici Manutenzioni Ambiente è stata depositata, come previsto dallo Statuto comunale, la proposta di nuovo Regolamento di igiene, sanità pubblica e veterinaria, ai fini della consultazione da parte di chiunque risieda nel territorio comunale che potrà chiedere chiarimenti verbali, fare proposte scritte di modifiche e aggiunte. Tali osservazioni possono essere presentate tramite posta elettronica certificata all’indirizzo comune.marsciano@postacert.umbria.it o a mano presso l’ufficio protocollo. Il termine per la presentazione è il primo ottobre 2017. Il regolamento, oltre che presso l’Ufficio Ambiente, può essere consultato anche on line nel sito istituzionale del Comune, www.comune.marsciano.pg.it, nella sezione “Bandi, Avvisi ed esiti in evidenza” in home page.

Il Regolamento di igiene, sanità pubblica e veterinaria disciplina tantissimi aspetti della vita di una comunità, dall’igiene negli ambienti di lavoro alla somministrazione di alimenti, dalla qualità dell’aria alle modalità di tenuta degli animali. Questo regolamento è stato oggetto, a partire dalla fine del 2014, di una approfondita istruttoria da parte della Prima Commissione consiliare, in collaborazione con l’Asl Umbria 1 e gli uffici comunali competenti, finalizzata ad apportare correzioni, integrazioni e adeguamenti alla vigente legislazione nazionale e regionale in materia. Una volta raccolte, le eventuali osservazioni di cittadini, imprese e associazioni saranno oggetto di valutazione da parte della Commissione consiliare e successiva votazione in sede di approvazione finale del Regolamento in Consiglio comunale.

]]>
http://www.iltamtam.it/2017/09/20/nuovo-regolamento-di-igiene-sanita-pubblica-e-veterinaria-a-marsciano/feed/ 0
A Marsciano formazione professionale per imprese agricole http://www.iltamtam.it/2017/09/20/a-marsciano-formazione-professionale-per-imprese-agricole/ http://www.iltamtam.it/2017/09/20/a-marsciano-formazione-professionale-per-imprese-agricole/#comments Wed, 20 Sep 2017 18:36:20 +0000 http://www.iltamtam.it/?p=129253 Il Comune di Marsciano, quale soggetto accreditato per le attività di formazione, partecipa ad un bando, a valere sulle risorse messe a diposizione da una apposita misura del Psr, finalizzato a fornire un servizio di formazione professionale rivolto ad imprenditori e operatori agricoli e che favorisca lo sviluppo aziendale e territoriale. In questo senso nei mesi scorsi il Comune ha provveduto sia ad una indagine conoscitiva delle esigenze formative delle imprese agricole del territorio che a raccogliere un primo numero di iscrizioni ai due percorsi formativi che sono stati individuati e che riguardano, uno i sistemi innovativi di commercializzazione e marketing per il settore agroalimentare (40 ore) e l’altro le tecniche di diversificazione produttiva per la coltivazione di colture alternative arboree e erbacee (70 ore).

Come sottolinea l’Assessore con delega alla Formazione, Francesca Filippetti, “i soggetti interessati possono ancora presentare domanda di iscrizione compilando un apposito modello e facendolo prevenire in Comune, insieme a copia di un documento di identità, entro e non oltre il 30 settembre 2017. Ci stiamo impegnando affinché tutte le imprese, in questo caso quelle agricole, possano cogliere le opportunità messe a disposizione dai fondi comunitari per il loro rafforzamento o per la creazione di nuove attività. Per questo sollecitiamo alla partecipazione a questi corsi”. Il modello per la domanda è disponibile presso l’ufficio Formazione del Comune o scaricabile dall’home page del sito dell’ente www.comune.marsciano.pg.it. Tutta la documentazione dovrà essere inviata all’indirizzo sviluppoeconomico@comune.marsciano.pg.it. Gli originali cartacei dovranno successivamente pervenire presso l’Ufficio Formazione, area Sviluppo Economico, tramite posta ordinaria o consegnati a mano all’Ufficio Protocollo. Per informazioni si può contattare lo 0758747237.

Il dettaglio dei corsi sarà successivamente concordato con gli effettivi partecipanti al fine di venire incontro ad eventuali esigenze organizzative. I percorsi formativi sono gratuiti e per una stessa azienda possono essere iscritte più persone purché inserite nell’organico (titolare, legale rappresentante, socio, coadiuvante familiare iscritto all’INPS).

]]>
http://www.iltamtam.it/2017/09/20/a-marsciano-formazione-professionale-per-imprese-agricole/feed/ 0
Schiavo, il polo scolastico è più sicuro http://www.iltamtam.it/2017/09/20/schiavo-il-polo-scolastico-e-piu-sicuro/ http://www.iltamtam.it/2017/09/20/schiavo-il-polo-scolastico-e-piu-sicuro/#comments Wed, 20 Sep 2017 18:28:54 +0000 http://www.iltamtam.it/?p=129249 È per venerdì 22 settembre 2017 alle ore 17.00 l’appuntamento con l’inaugurazione dei lavori eseguiti nel polo scolastico del quartiere di Schiavo, a Marsciano. I lavori sono consistiti in un complessivo miglioramento sismico del polo scolastico, realizzato in più stralci funzionali per un importo complessivo di 350mila euro, e nella realizzazione di una nuova aula a servizio della scuola dell’infanzia, il cui completamento è avvenuto nello scorso mese di agosto, per un importo di 83mila euro

All’inaugurazione saranno presenti il Sindaco Alfio Todini, l’Assessore alle politiche scolastiche Luigi Anniboletti e la dirigente del II° Circolo didattico di Marsciano, Elvira Baldini. Nel corso dell’iniziativa sarà inaugurato anche il nuovo giardino della scuola dove è stata posizionata una pista ciclabile per tricicli, realizzata con blocchi di gomma componibili, in ricordo di Marco Menichetti, dipendente comunale e sportivo, tragicamente scomparso lo scorso gennaio, che negli anni è stato molto attivo nella comunità sia come atleta che come dirigente di realtà sportive locali.

L’avvio dell’anno scolastico – sottolinea l’assessore Anniboletti – è anche il momento che coincide con l’avvio dei servizi comunali quali nido, mensa e trasporti, che coinvolgono centinaia di famiglie e che sono iniziati senza la comparsa di problematicità significative grazie al grande lavoro svolto dai nostri uffici costantemente impegnati nel miglioramento ed efficientamento dei servizi. Con 23 plessi scolastici di pertinenza comunale, oltre quelli delle superiori di pertinenza provinciale, e una popolazione scolastica di 2500 unità, l’Amministrazione, come testimoniano gli interventi realizzati nel polo di Schiavo, continua a investire nella riqualificazione di tutti i nostri istituti scolastici, nel segno della sicurezza e del miglioramento dell’offerta didattica”.

Durante l’estate, come ogni anno, sono stati eseguiti anche una serie di lavori di manutenzione per rendere più accoglienti le aule al rientro degli alunni. “In questa fase inoltre – continua l’Assessore – stiamo lavorando su altri due importanti opere, ovvero il miglioramento sismico della Scuola dell’Infanzia di Papiano, per un importo di 280.000 euro e i cui lavori partiranno nel mese di ottobre e l’adeguamento sismico e funzionale della scuola primaria e dell’infanzia di Spina, danneggiata dal sisma del dicembre 2009 che è finanziato per poco meno di 2milioni di euro da contributi statali e per il quale è stata fatta l’aggiudicazione provvisoria dei lavori alla ditta incaricata”.

]]>
http://www.iltamtam.it/2017/09/20/schiavo-il-polo-scolastico-e-piu-sicuro/feed/ 0
Tanti passeggeri Ryanair a terra anche in Umbria http://www.iltamtam.it/2017/09/20/tanti-passeggeri-ryanair-a-terra-anche-in-umbria/ http://www.iltamtam.it/2017/09/20/tanti-passeggeri-ryanair-a-terra-anche-in-umbria/#comments Wed, 20 Sep 2017 18:24:19 +0000 http://www.iltamtam.it/?p=129247 In questi giorni la compagnia aerea Ryanair lascerà a terra migliaia di passeggeri annunciando la cancellazione di circa 50 voli giornalieri e così sarà per le prossime sei settimane.
La ben nota compagnia aerea con sede nella Repubblica Irlandese, che con le sue stranezze ha l’obbligo del risarcimento nei confronti dei consumatori in conformità del regolamento UE n.261/04 nonché , nelle ulteriori somme nel caso in cui i passeggeri, abbiano subito dei danni conseguenziali alla cancellazione e che, possano essere provati.
Tanti passeggeri fermi nell’aeroporto S. Francesco di Perugia, ci hanno rappresentato la difficoltà di collegamento al sito della compagnia di volo Ryanair, sottolineando la difficoltà nel reperire le informazioni sui ritardi e sulle cancellazione dei voli.
Ecco cosa si può fare per chiedere il rimborso del biglietto  da effettuarsi entro 7 giorni o, in alternativa ,un altro  volo  non appena possibile stabilendo una nuova data.
Il Regolamento prevede anche la possibilità di ottenere a un  indennizzo in moneta corrente così previsto:
250 euro per voli inferiori a 1500 km;
400 euro per voli intra-Ue superiori a 1500 km e per le altre tratte comprese tra 1500 e 3500 km;
600 euro per voli extra-UE superiori a 3500 km.

Il malcapitato viaggiatore deve farsi carico di  inviare una lettera a Ryanair per la richiesta di indennizzo per cancellazione voli.  E non finisce qui ,la compagnia aerea può ridurre l’ammontare dell’indennizzo del 50% se la prenotazione su un volo alternativo comporta un ritardo all’arrivo di non più di 2, 3 o 4 ore , in funzione delle distanze chilometriche, che lo stesso viaggiatore deve percorrere, rispetto all’orario del volo originario.

Non è previsto alcun indennizzo monetario nel caso in cui :
il viaggiatore è stato informato della cancellazione almeno due settimane prima della partenza;
il viaggiatore è stato informato della cancellazione nell’arco temporale  tra le 2 settimane e i 7 giorni prima della partenza prevista ed allo stesso, è stato offerto un volo alternativo per consentire di partire non più di due ore prima dell’orario previsto e tale da raggiungere la destinazione finale in meno di 4 ore dopo l’orario d’arrivo previsto;
il viaggiatore è stato informato della cancellazione meno di 7 giorni prima della partenza prevista e contestualmente viene offerto un volo alternativo in modo che il viaggiatore possa partire non più di un’ora prima dell’orario previsto , raggiungendo la destinazione , in meno di 2 ore dopo l’orario d’arrivo previsto.
Viene consentito al passeggero l’opportunità di chiedere alla compagnia aerea anche il risarcimento dei danni subiti a causa della cancellazione del volo , ovviamente il soggetto danneggiato, dovrà provare la natura dei danni.

]]>
http://www.iltamtam.it/2017/09/20/tanti-passeggeri-ryanair-a-terra-anche-in-umbria/feed/ 0
Sangue: la prima donazione si scorda subito! http://www.iltamtam.it/2017/09/20/sangue-la-prima-donazione-si-scorda-subito/ http://www.iltamtam.it/2017/09/20/sangue-la-prima-donazione-si-scorda-subito/#comments Wed, 20 Sep 2017 15:19:57 +0000 http://www.iltamtam.it/?p=129243 Prima donazione, un’immensa sensazione di felicità e soddisfazione. Qualunque sia il motivo non ha importanza. Non so dove finiranno quelle gocce di vita che sto donando, né chi le riceverà saprà chi sono o potrà ringraziarmi. Ma dopo questo gesto sento un forte e indissolubile legame d’amicizia con l’umanità”. Silvia

Questo è il commento di una dei tanti ragazzi e ragazze (in questo caso Silvia) che hanno effettuato la prima donazione. Nonostante il sentito dire comune, “i giovani non si avvicinano più alla donazione come una volta”, i numeri dimostrano che non è vero. La nostra attività ormai ventennale nella scuola fa si che ci sono molti giovani (diciamo 50/60% dei nuovi iscritti annuali) che appena compiuto 18 anni iniziano a donare e si associano ad Avis. Sempre i numeri ci dicono però che a differenza del passato, troppo pochi continuano dopo la prima o seconda donazione. E questo è un problema che è necessario superare perché è una delle cause della crisi donazionale degli ultimi mesi se non anni, e che mette giornalmente a rischio l’assistenza ai malati. L’emozionalità dovute a casi conosciuti non risolvono assolutamente il problema.

Donare solo perché si conosce una persona che nel momento ha bisogno di trasfusioni, o su appelli dei Media per emergenze locali, non è assolutamente sufficiente. Conosco personalmente un caso di leucemia che da ormai molti mesi (12/18) è in terapia che significa anche trasfusioni, con una media di 2/3 la settimana. Possono bastare le donazioni di qualche amico/conoscente, ammesso che il loro sangue sia compatibile, per dare la possibilità a questo malato di curarsi?

C’è necessità assoluta di continuità e periodicità nella donazione, come continua e quotidiana è la necessità di trasfusione; il grafico dimostra (2016/2017) che c’è troppa differenza fra un mese e l’altro con picchi sia positivi ma anche negativi che mettono in difficoltà l’assistenza, perche questo fa il donatore, assistenza sanitaria che fa la differenza fra la vita e la morte.

C’è bisogno sì di nuovi donatori, ma di più continuità di chi già lo è; vero anche che, come molti dicono, “sono andato ma non mi hanno fatto donare” ma è semplicemente prevenzione per la sicurezza del malato e anche, non dimenticatelo, del donatore stesso, quindi dobbiamo avere pazienza e tornare a donare appena possibile!

]]>
http://www.iltamtam.it/2017/09/20/sangue-la-prima-donazione-si-scorda-subito/feed/ 0
Il Monte Peglia a Parigi come Riserva Unesco http://www.iltamtam.it/2017/09/20/il-monte-peglia-a-parigi-come-riserva-unesco/ http://www.iltamtam.it/2017/09/20/il-monte-peglia-a-parigi-come-riserva-unesco/#comments Wed, 20 Sep 2017 12:48:19 +0000 http://www.iltamtam.it/?p=129241 Il Monte Peglia ha ottenuto la candidatura della Repubblica italiana per l’anno 2017 a “Riserva mondiale della Biodiversità Unesco”. A darne notizia l’avvocato Francesco Paola, presidente del comitato promotore, di cui fanno parte l’associazione Monte Peglia per Unesco, come capofila, Umbrò, Arci caccia, Associazione italiana guide escursionistiche, Agenzia forestale regionale e i Comuni di San Venanzo, Orvieto, Parrano e Ficulle.

L’obiettivo è quello di innescare un movimento in grado da fare da traino ad uno sviluppo sostenibile del territorio del Peglia e della regione tutta. Il dossier della candidatura è composto di studi, analisi e progetti che ora sarà esaminato dalla commissione internazionale di Parigi. Ruolo fondamentale nella candidatura è stato svolto dall’Agenzia forestale regionale.

]]>
http://www.iltamtam.it/2017/09/20/il-monte-peglia-a-parigi-come-riserva-unesco/feed/ 0
Laureati: in Umbria 1.312 assunzioni nel trimestre http://www.iltamtam.it/2017/09/20/laureati-in-umbria-1-312-assunzioni-nel-trimestre/ http://www.iltamtam.it/2017/09/20/laureati-in-umbria-1-312-assunzioni-nel-trimestre/#comments Wed, 20 Sep 2017 12:35:03 +0000 http://www.iltamtam.it/?p=129239 Resta assai bassa in Umbria, sia rispetto al dato nazionale che a quello di tutte le altre regioni del Centro-Nord, la percentuale delle assunzioni di persone laureate sul totale delle assunzioni. E l’Umbria resta sotto la media anche per quanto riguarda le chiamate del lavoro del complesso laureati + diplomati.

Una realtà che viene confermata anche dai dati del Rapporto Excelsior di Unioncamere e ministero del Lavoro da quali emerge che, nelle previsioni del trimestre agosto-ottobre 2017, in Umbria su 11mila 820 assunzioni previste dagli imprenditori del settore privato non agricolo 1.312 riguardano i laureati, con una percentuale dell’11,1%, decisamente inferiore al 14,6% della media nazionale. In altre parole, per essere in linea con la media nazionale le assunzioni nel settore privato non agricolo, nel trimestre agosto-ottobre 2017, dovrebbero essere 414 in più rispetto alle assunzioni che gli imprenditori operanti nella regione dichiarano di voler effettuare. In sostanza, anche nel Rapporto Excelsior relativo ad agosto-ottobre 2017 l’Umbria si piazza ultima nel Centro-Nord e al 15° posto in Italia, superata pure da due regioni del Mezzogiorno come Campania e Calabria.

Quanto ai diplomati, la previsione di assunzioni per il trimestre agosto-ottobre in Umbria parla di 4mila 515, il 38,2% delle 11mila 820 complessive nella regione. Sui diplomati il dato umbro è in linea con la media nazionale, attestata al 38,1%.

Il quadro emerge dal lavoro del settore datajournalist di Mediacom043, settore diretto dal giornalista economico Giuseppe Castellini, che tra l’altro rilancerà questi dati – con ospiti qualificati che li commenteranno – nelle prime trasmissione di contenuto economico che riprenderanno, nella prime settimana di ottobre, sul canale 11 – Trg del digitale terrestre.

Il Rapporto Excelsior

Per chiarezza, va ricordato che il Rapporto Excelsior, che viene diffuso ogni trimestre, è curato da Unioncamere e ministero del Lavoro e rappresenta un appuntamento tra i più attesi e accreditati per avere un quadro attendibile e completo del mercato del lavoro in ogni regione e provincia italiana. Si basa su interviste sul campo, in ogni provincia, a un ampio campione di imprenditori del settore privato non agricolo (in pratica restano fuori l’agricoltura e la pubblica amministrazione) circa le previsioni di assunzioni nei mesi successivi e sulla dettagliata tipologia di questi avviamenti al lavoro.

Assunzioni di laureati, Umbria ultima nel Centrro Nord e 15esima tra le 20 regioni italiane

La percentuale di assunzioni che riguardano laureati, come detto, in Umbria in base ai dati del Rapporto trimestrale Excelsior agosto-ottobre 2017 è dell’11,1%, rispetto al 14,6% del dato nazionale. L’Umbria è in 15esima posizione tra le regioni italiane, peggio fanno solo Sardegna (10,4%), Puglia 10,2 (%), (Abruzzo 10,2%), Molise 9,8 (%), Basilicata (8,8%).

Fortissima la distanza dell’Umbria dal gruppo di testa, dove – sempre per quanto concerne la percentuali di assunzioni di laureati sulle assunioni totali – brillano, nell’ordine, Lombardia (19,4%), Lazio (17,9%), Piemonte (15,8%), Valle d’Aosta (15,8%) e Trentino Alto Adige (15,5%). Da evidenziare che l’Umbria presenta una percentuale di assunzione di laureati inferiore anche a regioni del Mezzogiorno come Campania /12,3%) e Calabria (11,2%).

Ecco, voce per voce, la tipologia delle 1.312 assunzioni di laureati che risultano nel Rapporto Excelsior in base alle dichiarazioni degli imprenditori. Il numero dopo il profilo professionale indica quello delle assunzioni nel trimestre.

In testa, per assunzioni di laureati nel trimestre agosto-ottobre, in Umbria c’è la voce professionale ‘Cuochi, camerieri e altre professioni dei servizi turistici’, con 184 chiamate al lavoro nel trimestre. Quindi ‘commessi e altro personale qualificato in negozi ed esercizi’, con 133, ‘personale non qualificato nei servizi di pulizia e in altri servizi alle persone’ con 114, ‘conduttori di mezzi di trasporto’ 71, ‘operai nelle attività metalmeccaniche ed elettromeccaniche’ 68, ‘operai nelle attività metalmeccaniche richiesti in altri settori ‘ 62. La ‘top ten’ è completata da ‘personale non qualificato nella logistica, facchini e corrieri ‘ con 62, ‘operai specializzati nell’edilizia e nella manutenzione degli edifici’ con 57, ‘operai specializzati e conduttori di impianti nell’industria alimentare’ con 48 e ‘personale di amministrazione, di segreteria e dei servizi generali’ con 47.

Ed ecco la situazione dall’11° posto in graduatoria in giù.

Tecnici delle vendite, del marketing e della distribuzione commerciale 41

Personale non qualificato nelle attività industriali e assimilati 39

Tecnici in campo informatico, ingegneristico e della produzione 37

Addetti accoglienza, informazione e assistenza della clientela 36

Operatori dell’assistenza sociale, in istituzioni o domiciliari 36

Specialisti della formazione e insegnanti 26

Commessi e altro personale qualificato nella grande distribuzione 24

Operai specializzati e condutt. di impianti nelle ind. tessili, abbigliamento e calzature 24

Specialisti in scienze economiche e gestionali di impresa 24

Personale generico nelle costruzioni 23

Addetti alla gestione dei magazzini, della logistica e degli acquisti 19

Tecnici della sanità, dei servizi sociali e dell’istruzione 18

Conduttori di macchinari mobili 17

Operai specializzati in altre attività industriali 12

Tecnici amministrativi, finanziari e della gestione della produzione 11

Tecnici dei servizi alle persone 10

Personale non qualificato nelle attività commerciali e nei servizi 10

Progettisti, ingegneri e professioni assimilate 10

Specialisti in scienze informatiche, fisiche e chimiche 9

Operai specializzati nelle industrie del legno e della carta 8

Operatori della cura estetica 8

Specialisti in discipline artistiche e in scienze umane e sociali 7

Operai specializzati nelle industrie chimiche e della plastica 6

Professioni specifiche degli altri servizi alle persone 4

Dirigenti e direttori 3

Professioni specifiche nei servizi di sicurezza, vigilanza e custodia 3

Farmacisti, biologi e altri specialisti delle scienze della vita 0

Medici e altri specialisti della salute 0

]]>
http://www.iltamtam.it/2017/09/20/laureati-in-umbria-1-312-assunzioni-nel-trimestre/feed/ 0