ilTamTam.it il giornale online dell’umbria http://www.iltamtam.it Mensile free press e quotidiano online Sat, 25 Mar 2017 20:46:03 +0000 it-IT hourly 1 Terni: 3.000 no all’inceneritore http://www.iltamtam.it/2017/03/25/terni-3-000-no-allinceneritore/ http://www.iltamtam.it/2017/03/25/terni-3-000-no-allinceneritore/#comments Sat, 25 Mar 2017 20:43:25 +0000 http://www.iltamtam.it/?p=121957 Terni ha detto no agli inceneritori. Lo ha fatto con un corteo che ha visto sfilare in città, fino a a sotto Palazzo Spada, circa 3.000 persone. La manifestazione è partita dal piazzale vicino alla stazione ferroviaria per poi occupare viale Fonderia, viale Cesare Battisti, piazza Tacito, il corso fino a piazza della Repubblica e quindi fino al Municipio, dove è confluito anche il corteso dei tifosi della Ternana.

Al centro della protesta, determinata ma pacifica, la decisione di riaccendere l’inceneritore Terni Biomassa e la mancanza di politiche ambientali incisive da parte dell’amministrazione comunale. Annunciata la presentazione di un ricorso al TAR.

]]>
http://www.iltamtam.it/2017/03/25/terni-3-000-no-allinceneritore/feed/ 0
Convocata l’assemblea dei sindaci della Provincia di Perugia http://www.iltamtam.it/2017/03/25/convocata-lassemblea-dei-sindaci-della-provincia-di-perugia/ http://www.iltamtam.it/2017/03/25/convocata-lassemblea-dei-sindaci-della-provincia-di-perugia/#comments Sat, 25 Mar 2017 20:21:30 +0000 http://www.iltamtam.it/?p=121955 E’ convocata per lunedì 27 marzo, in seduta pubblica, l’Assemblea dei Sindaci della Provincia di Perugia. Nel corso dell’incontro, in programma nella sala consiliare del palazzo della Provincia alle ore 10.00, il presidente Nando Mismetti illustrerà le linee programmatiche di mandato del biennio 2017-2018. Di seguito si procederà all’approvazione del Regolamento per il funzionamento dell’Assemblea stessa.

]]>
http://www.iltamtam.it/2017/03/25/convocata-lassemblea-dei-sindaci-della-provincia-di-perugia/feed/ 0
Casapound: il settore del vino a Todi va valorizzato http://www.iltamtam.it/2017/03/25/casapound-il-settore-del-vino-a-todi-va-valorizzato/ http://www.iltamtam.it/2017/03/25/casapound-il-settore-del-vino-a-todi-va-valorizzato/#comments Sat, 25 Mar 2017 19:53:06 +0000 http://www.iltamtam.it/?p=121953 Già in diverse occasioni abbiamo attirato l’attenzione dei media sul problema del centro storico tuderte ormai morente, ed abbiamo anche fatto proposte e messo in atto iniziative per incentivare la ripresa, ma non ci si deve dimenticare che Todi necessita anche di una politica di valorizzazione del territorio rurale circostante”.
Seppur già da anni Casapound Todi atti delle visite periodiche nelle frazioni, per raccogliere le problematiche del territorio e portarle all’attenzione dei media, degli uffici preposti ed in diverse occasioni anche per risolverle direttamente, c’è un settore, che riguarda la quasi totalità delle frazioni, che spesso passa in secondo piano, o quanto meno non valorizzato a dovere: quello vitivinicolo. E’ un settore questo che negli ultimi anni ha avuto un notevole incremento, grazie agli investimenti di piccoli e grandi imprenditori che hanno consentito lo sviluppo di numerose aziende viti-vinicole, e grazie anche al riconoscimento nel 2010 della Doc Todi per le varietà Grechetto, Merlot e Sangiovese; ora, sarebbe questo un ottimo pretesto per dare il via alla rivalutazione turistica ed economica della città sfruttando tale settore, peccato che le amministrazioni che si sono succedute abbiano di fatto quasi totalmente ignorato questa realtà, se si escludono degli eventi una tantum non organizzati a dovere e che di certo non hanno attirato l’attenzione, né dei turisti e né dei residenti stessi.
In molte città umbre si assiste ad un susseguirsi di eventi e rassegne sul tema vino: Vini nel Mondo a Spoleto, la Settimana enologica a Montefalco, Calici di stelle a Torgiano, Only Wine Festival a Città di castello, tutte rassegne curate nei minimi particolari, ben pubblicizzate, organizzate in modo periodico in modo da farle crescere e conoscere, e soprattutto inserite nel contesto pubblicitario-turistico delle città di appartenenza. La nostra idea quindi, è quella di promuovere questo patrimonio creando eventi e manifestazioni ad hoc, poiché tutti sanno che è ormai è crescente l’interesse dei turisti non solo verso il patrimonio culturale e monumentale di una città, ma anche verso l’enogastronomia del territorio.

]]>
http://www.iltamtam.it/2017/03/25/casapound-il-settore-del-vino-a-todi-va-valorizzato/feed/ 0
Art bonus da 40 mila euro per Palazzo Cesi http://www.iltamtam.it/2017/03/25/121949/ http://www.iltamtam.it/2017/03/25/121949/#comments Sat, 25 Mar 2017 19:34:17 +0000 http://www.iltamtam.it/?p=121949 Sarà finanziato con l’”art bonus” il restauro interno della torretta di Palazzo Cesi, conosciuta come stanza del principe. Ne dà notizia l’amministrazione comunale che ha individuato la struttura come prima opera da sostenere con gli incentivi previsti dal governo, sotto forma di agevolazioni fiscali, per i privati che erogare fondi propri per sostenere la cultura e lo spettacolo.

Il progetto esecutivo, di 40mila euro, si inserisce nel contesto di altri interventi precedentemente approvati e in corso d’opera riguardanti il recupero funzionale di Palazzo Cesi come quelli per il giardino e il restauro delle mura perimetrali.

Il restauro della torretta, fa notare l’amministrazione, concluderebbe il recupero complessivo delle mura dell’antico edificio che dal 2013 è passato alla disponibilità del Comune grazie ad un accordo con l’Università.

]]>
http://www.iltamtam.it/2017/03/25/121949/feed/ 0
Riaperto il nuovo museo del Laterizio http://www.iltamtam.it/2017/03/25/riaperto-il-nuovo-museo-del-laterizio/ http://www.iltamtam.it/2017/03/25/riaperto-il-nuovo-museo-del-laterizio/#comments Sat, 25 Mar 2017 19:26:49 +0000 http://www.iltamtam.it/?p=121944 Il taglio del nastro del nuovo allestimento multimediale del Museo dinamico del Laterizio e delle Terrecotte è stato fatto nella mattina di sabato 25 marzo dal Sindaco Alfio Todini e dalla Presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini. L’inaugurazione e la successiva visita ai nuovi spazi espositivi è stata preceduta da un incontro in sala Aldo Capitini al quale hanno preso parte anche l’Assessore alla Cultura del Comune di Marsciano, Valentina Bonomi, la Dirigente del Servizio Musei, archivi e biblioteche della Regione Umbria, Antonella Pinna e l’architetto Virginia Lombrici che ha curato, insieme all’architetto Lorenzo Greppi, il progetto di riallestimento.

“Questo intervento – ha sottolineato il Sindaco – rappresenta un passaggio molto importante nella valorizzazione della collezione museale, finalizzato a migliorare e potenziare l’esperienza dei visitatori senza snaturare quella che è la vocazione del Museo e la sua capacità di raccontare la storia della lavorazione della terracotta nel nostro territorio, il suo valore culturale e il suo impatto economico. Negli ultimi anni sono stati molti gli investimenti tesi a riqualificare i nostri principali contenitori culturali. Oltre al Museo, infatti, ci sono gli interventi fatti per la biblioteca e per il teatro. Intendiamo continuare su questa strada per rafforzare e mostrare quel legame identitario che una comunità ha con il suo territorio e la sua storia”.

Le nuove tecnologie implementate nel riallestimento del Museo vanno proprio a stimolare nel visitatore una modalità di fruizione immersiva e partecipativa. “Sono stati sviluppati – ha spiegato Virginia Lombrici – nuovi approcci per catalizzare l’interesse del pubblico con contenuti video, fotografici e applicazioni multimediali interattive. Contributi in questo senso sono arrivati anche dalla collaborazione con Voxteca, l’archivio della voce del Dipartimento di scienze Umane e Sociali dell’Università per stranieri di Perugia. Il Museo si propone quindi come uno strumento per conoscere il territorio. E tra gli obiettivi perseguiti c’è anche il miglioramento dell’esperienza didattica con la creazione di un vero e proprio laboratorio dove è possibile dedicarsi alla lavorazione dell’argilla”.

“L’Umbria – ha a sua volta sottolineato la Presidente Marini – è ricca di questi musei del fare, come ad esempio i musei del vino, dell’olio, della ceramica, del tabacco e molti altri. Musei che raccontano una storia artistica e artigiana e sono una parte significativa e qualificata del nostro patrimonio culturale. Siamo in una fase in cui c’è voglia di fruizione culturale ed è quindi importante lavorare alla riqualificazione di questi presidi utilizzando i nuovi strumenti della comunicazione. Anche questo progetto sul Museo dinamico del Laterizio e delle Terrecotte si realizza grazie a fondi europei legati alle politiche di coesione il cui principale obiettivo è quello sostenere il benessere dei territori, anche attraverso la cultura. Va in questa direzione, inoltre, la realizzazione di cataloghi dedicati alle varie collezioni museali umbre e proprio il Museo del Laterizio sarà oggetto di una prossima pubblicazione”.

]]>
http://www.iltamtam.it/2017/03/25/riaperto-il-nuovo-museo-del-laterizio/feed/ 0
Presentata la 49esima edizione di Agriumbria http://www.iltamtam.it/2017/03/25/presentata-la-49esima-edizione-di-agriumbria/ http://www.iltamtam.it/2017/03/25/presentata-la-49esima-edizione-di-agriumbria/#comments Sat, 25 Mar 2017 06:56:02 +0000 http://www.iltamtam.it/?p=121939 “L’edizione di quest’anno di Agriumbria, che ci offre l’occasione di far conoscere la realtà di una regione vitale e produttiva, che ha saputo reagire alle conseguenze dagli eventi sismici che hanno colpito una sua parte, è stata preceduta come non mai da uno straordinario numero di richieste di partecipazione. È la conferma di quanto questa manifestazione, che guarda sempre più al futuro, si attesti tra le più importanti a livello nazionale per i settori legati alla zootecnia, all’agricoltura e all’agroalimentare”. Lo ha detto l’assessore regionale all’Agricoltura, Fernanda Cecchini, intervenendo stamattina alla presentazione della quarantanovesima edizione di “Agriumbria”, in programma dal 31 marzo al 2 aprile all’Umbriafiere di Bastia Umbra.
“Una manifestazione – ha aggiunto l’assessore – che ha una forte attrattiva anche per le famiglie e rappresenta l’occasione per presentare gli impegni concreti della Regione per lo sviluppo della zootecnia e dell’agricoltura, nella fascia appenninica e nell’intera regione, quali motori dell’economia dell’Umbria. La salvaguardia e la crescita sostenibile degli allevamenti – ha ricordato – sono stati messi al centro del Piano regionale per il settore, così come nella programmazione per lo sviluppo rurale abbiamo riservato un’attenzione particolare alla misura per il benessere animale. A sostegno delle aziende zootecniche sono già stati autorizzati i pagamenti per le prime due annualità, per oltre 12 milioni di euro”.

Numeri e sfide dell’edizione 2017, con sottotitolo “La carta vincente“, sono stati illustrati dal presidente di Umbriafiere spa, Lazzaro Bogliari, che ha ricordato anche come quest’anno ricorre il trentesimo anniversario della morte del fondatore del centro fieristico, Lodovico Maschiella.
La mostra mercato, all’insegna del “tutto esaurito”, vedrà oltre 420 espositori, in rappresentanza di oltre 2500 aziende, su una superficie complessiva di 70mila metri quadrati. “Cuore” è la mostra zootecnica, con la presenza anche di allevatori dal “cratere” del terremoto.
Tra le novità, il convegno inaugurale che vedrà protagonisti studenti e ricercatori universitari sul tema della progettazione di un’azienda agrozootecnica sostenibile in permacultura, organizzato in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali dell’Università di Perugia (presente alla conferenza stampa il direttore, Francesco Tei) con cui è stato indetto anche il premio “Antonio Ricci”, alla memoria di un giornalista laureato alla Facoltà di Agraria di Perugia.
Altra novità, la nascita dell’Osservatorio Agriumbria sul consumo nazionale di carne di qualità.
Il sindaco di Bastia Umbria, Stefano Ansideri, ha parlato di “un evento di cultura che rappresenta una promozione straordinaria per tutta la città”, mentre Luca Panichi, presidente dell’Associazione regionale allevatori (che insieme all’Aia, l’Associazione italiana allevatori cura la presenza della zootecnia  ad Agriumbria) ha rimarcato come “in Umbria la zootecnia è viva, grazie alla grandissima attenzione riservata al settore agricolo e zootecnico con misure quali quella del Programma di sviluppo rurale della Regione Umbria per il benessere animale che è punto di riferimento in tutta Italia”.

]]>
http://www.iltamtam.it/2017/03/25/presentata-la-49esima-edizione-di-agriumbria/feed/ 0
Due giornate di primavera per Todi http://www.iltamtam.it/2017/03/25/due-giornate-di-primavera-per-todi/ http://www.iltamtam.it/2017/03/25/due-giornate-di-primavera-per-todi/#comments Sat, 25 Mar 2017 06:35:34 +0000 http://www.iltamtam.it/?p=121934 Todi saluta il primo week end di primavera con due giorni ricchi di iniziative. Sabato 25 e domenica 26 marzo, infatti, la città sarà animata da ben tre importanti iniziative, i cui programmi si intersecano nei luoghi e negli orari offrendo una proposta tanto variegata quanto interessante.
Ad animare il centro storico ci sarà il Torneo degli Arcieri, con mostre, sbandieratori, giochi popolari, e contemporaneamente le Giornate FAI, con l’apertura straordinaria di Palazzo Atti-Pensi.

Per il terzo anno consecutivo Todi è infatti tra le oltre 400 località italiane protagoniste delle Giornate FAI di Primavera, uno degli appuntamenti più importanti del panorama culturale italiano, che quest’anno festeggia la 25ma edizione con l’apertura sul territorio nazionale di oltre 1.000 siti tra chiese, ville, borghi, palazzi, aree archeologiche, castelli, giardini ed archivi storici.

A Todi verrà aperto Palazzo Atti-Pensi. Costruito nella seconda metà del Cinquecento come dimora signorile di Viviano degli Atti, esponente di una delle più antiche e potenti famiglie di Todi che, tra XV e XVI secolo, aveva influito con il suo potere e prestigio sulle sorti del Comune cittadino, il palazzo verrà aperto alle visite guidate gratuite sabato 25 (ore 14:30-18:00) e domenica 26 marzo (ore 9:00-13:00 e 14:30-18:00).

A fare da guida, insieme ai volontari del FAI di Todi, ci saranno gli “Apprendisti Ciceroni”, cioè gli studenti del Liceo “Jacopone da Todi”, dell’Indirizzo Turismo dell’Istituto “Einaudi” e, per la prima volta, alcuni alunni della scuola media “Cocchi-Aosta”. Le scuole saranno anche protagoniste di un incontro musicale, con il concerto dell’orchestra musicale Cocchi-Aosta-Jacopone, formata da oltre 70 elementi, che si svolgerà domenica 26 marzo alle ore 15:00. Presente anche il padrone di casa, l’architetto Carlo Pensi (nella foto, mentre osserva il suo palazzo dalle finestre del Comune), alla cui sensibilità si deve l’apertura del piano nobile.

Oltre al Torneo degli Arcieri e alle Giornate FAI di Primavera, nel fine settimana Todi sarà una delle tappe della manifesazione regionale “L’Umbria si rimette in moto”, con gli appassionati centauri impegnati a scoprire prima il territorio e poi il centro città, per un tuffo nel medioevo.

]]>
http://www.iltamtam.it/2017/03/25/due-giornate-di-primavera-per-todi/feed/ 0
Misure insufficienti per la crisi post terremoto http://www.iltamtam.it/2017/03/25/misure-insufficienti-per-la-crisi-post-terremoto/ http://www.iltamtam.it/2017/03/25/misure-insufficienti-per-la-crisi-post-terremoto/#comments Sat, 25 Mar 2017 06:24:05 +0000 http://www.iltamtam.it/?p=121942 Pur apprezzando l’apertura e la disponibilità mostrata dalle varie Istituzioni pubbliche interpellate nel corso di questi mesi, le attuali notizie che pervengono dal Parlamento, riportate dalla stampa, portano a ritenere che non è stata ben compresa la gravità delle ricadute negative che le notizie sul terremoto hanno generato sull’intero comparto del turismo regionale.
Si è appreso  – sostengono Confindustria e Confcommercio  dell’Umbria – che in merito al danno indiretto siano state individuate risorse pari a 23 milioni di euro da destinare alle zone del cosiddetto cratere e fuori dal cratere non solo al turismo ma anche ad altri comparti produttivi come il commercio e l’artigianato senza aver previsto di circoscrivere tali ultimi interventi limitandoli a quelli strettamente connessi al turismo e da suddividere tra tutte le regioni interessate dal terremoto. Se tale notizia risultasse confermata, appare evidente l’assoluta inadeguatezza delle risorse messe a disposizione a fronte del danno subito dal comparto turistico. Ulteriore preoccupazione deriva anche dalla procedura che viene prevista per l’assegnazione di tali risorse, che porta a ritenere tempi estremamente lunghi prima che le aziende possano beneficiarne.
La realtà è talmente grave che occorre un intervento immediato. Le aziende non possono attendere. Il rischio è quello che il danno indiretto venga riconosciuto quando le imprese che avrebbero potuto beneficiarne non esistano più.

Ben più importante e necessario infatti, al fine di dare subito un sostegno significativo alle aziende, così come da richiesto dalle associazioni di categoria regionali in sede di audizione con la VIII Commissione della Camera dei Deputati, è intervenire sul carico fiscale che le nostre aziende sono costrette a sostenere nonostante la grave caduta verticale dei fatturati. In quella sede era stata formulata la richiesta di una sospensione e di una riduzione dell’Imu per la quota di competenza dello Stato e di un intervento normativo volto a sospendere e a ridurre il carico della Tari su strutture che sono di fatto vuote e che certamente non producono rifiuti. Non risulta che tali richieste siano state prese in considerazione e che se ne stia discutendo in Parlamento. Sono invece questi gli interventi di cui sentono un forte bisogno gli operatori del settore insieme ad una disposizione normativa che preveda la dilazione dei tempi di ammortamento dei mutui attivati presso il sistema bancario. In merito a quest’ultima richiesta vi è una traccia negli emendamenti proposti dalla Commissione ma con l’indicazione che tale misura sia a favore solo delle aziende collocate in seno al cosiddetto cratere. Ciò lascia intendere che non sia stato compreso che per gli operatori del turismo il danno derivante dalla forte riduzione di fatturato è un problema che ha interessato sia le aziende dentro che fuori dal cratere.
L’appello che Confindustria e Confcommercio hanno lanciato in tutte le sedi istituzionali ad oggi ha avuto delle risposte assolutamente insufficienti. Forse non è chiaro ai nostri Amministratori che a rischio non vi sono solo il destino di centinaia di imprese ma anche di migliaia di posti di lavoro e che per l’Umbria, già in un contesto di crisi economica, la caduta del settore del turismo porterebbe a una condizione ancor più drammatica le condizioni economiche del nostro territorio.
Confindustria e Confcommercio Umbria chiedono dunque, appellandosi alla Regione Umbria, in particolare alla presidente Marini, ed anche alle Organizzazioni Sindacali dei lavoratori, che siano mandati segnali chiari e netti al Parlamento affinché accolga le richieste avanzate senza indugi e adotti tutti gli interventi necessari al riguardo.

]]>
http://www.iltamtam.it/2017/03/25/misure-insufficienti-per-la-crisi-post-terremoto/feed/ 0
Tre promozioni alla SIA sospette per “L’Altra Marsciano” http://www.iltamtam.it/2017/03/24/tre-promozioni-alla-sia-sospette-per-laltra-marsciano/ http://www.iltamtam.it/2017/03/24/tre-promozioni-alla-sia-sospette-per-laltra-marsciano/#comments Fri, 24 Mar 2017 20:06:23 +0000 http://www.iltamtam.it/?p=121930 Il cambio della guardia nel Consiglio comunale di Marsciano tra Federico Santi e Yuri Capoccia non ha diminuito l’attenzione critica del gruppo “L’Altra Marsciano” verso l’attività, diretta ed indiretta, dell’Amministrazione Todini.
La conferma viene da una recente interpellanza che il neo-consigliere ha presentano per avere chiarimenti su alcune promozioni interne alla SIA, la Società Igiene Ambientale per il 56% di proprietà pubblica, con il 53% delle quote intestate al Comune di Marsciano.

Nell’interpellanza si richiamano una serie di atti, a partire dall’indizione di una selezione interna per l’individuazione del nuovo responsabile (qualifica indicata al singolare) tramite valutazione dei curricola e colloquio orale. Successivamente però il Cda ha approvato una nuova struttura organizzativa che ha previsto lo spacchettamento delle posizioni organizzative in capo al dipendente in pensione in tre diverse figure.

Il consigliere comunale, oltre a lamentare il non funzionamento della sezione trasparenza del sito della SIA e l’assenza di aggiornamenti riguardo alla nuova struttura, chiede chiarimenti sui criteri adottati per l’individuazione dei tre prescelti e, anche, i motivi che avrebbero spinto alla nomina di tre persone in luogo di uno.

]]>
http://www.iltamtam.it/2017/03/24/tre-promozioni-alla-sia-sospette-per-laltra-marsciano/feed/ 0
Marsciano: in scena “Lamp il lampione – un riciclo da talent” http://www.iltamtam.it/2017/03/24/marsciano-in-scena-lamp-il-lampione-un-riciclo-da-talent/ http://www.iltamtam.it/2017/03/24/marsciano-in-scena-lamp-il-lampione-un-riciclo-da-talent/#comments Fri, 24 Mar 2017 19:29:29 +0000 http://www.iltamtam.it/?p=121928 Continua il tour del progetto “Lamp il Lampione” organizzato dall’Associazione L’abbraccio con l’obiettivo di coniugare l’intrattenimento di grandi e piccini con molteplici iniziative di solidarietà.
Domenica 26 marzo alle 17:00 presso l’Auditorium Oratorio di Marsciano, salita San Francesco 1, andrà in scena lo spettacolo “Lamp il lampione – un riciclo da talent”, tratto dalle peripezie dei personaggi creati da Massimiliano Tortoioli.

Dopo aver coinvolto diverse scuole della provincia di Perugia questa volta il compito di rappresentare lo spettacolo è affidato alle classi 5A-5B-5C della Scuola Primaria Plesso IV Novembre di Marsciano.
Tutto il ricavato dell’iniziativa sarà devoluto al laboratorio psicoeducativo l’Aquilone di Marsciano, che si prende cura di bambini con disturbi autistici organizzando progetti didattici di gruppo e individuali.

L’iniziativa è promossa in collaborazione con il Comune di Corciano e con il patrocinio del Comune di Perugia e del Comune di Marsciano.

]]>
http://www.iltamtam.it/2017/03/24/marsciano-in-scena-lamp-il-lampione-un-riciclo-da-talent/feed/ 0