sabato 24 giugno 2017

Economia e Lavoro

Crescono le assunzioni nel 2017

L'Inps ha reso noti i dati del saldo delle assunzioni e le cessazioni dei rapporti di lavoro nei primi quattro mesi dell'anno
Ingegneri, nuovo Consiglio dell’Ordine di Perugia

L'insediamento con la nomina delle cariche statutarie il 24 luglio: Stefano Mancini il più votato
Umbria, crisi idrica: situazione per ora sotto controllo

La regione non è all'emergenza ma il quadro potrebbe peggiorare nelle prossime settimane in mancanza di nuove precipitazioni
Formazione agricoltori: incontro a Marsciano

L’incontro è in programma martedì 27 giugno 2017 alle ore 18.00 presso la sala Aldo Capitini
Agrofood China export: accordo sull’agroalimentare

Oggi 21 giugno, si terrà a Perugia un forum sul tema e verrà firmato un accordo di collaborazione tra 3A-Pta e Bj-Ciq 
Gli imprenditori di Confcommercio incontrano Rossini e Ruggiano

Redatto un documento politico con le richieste della categoria alla futura amministrazione che darà presentato martedì 20 all’Hotel Villa Luisa
Approvato il regolamento per l’APE Sociale

È stato pubblicato il decreto attuativo che da il via alla trasmissione delle domande all'INPS per accedere, per alcune categorie di lavoratori, alla riduzione del requisito contributivo di accesso al pensionamento anticipato
Gesenu: i sindacati preoccupati dalle dimissioni dei vertici

"Ma a Gesenu cosa sta accadendo? Il Comune di Perugia e la Regione Umbria dove sono? L'immobilità delle istituzioni è molto preoccupante". Se lo chiede la Fiadel (Federazione italiana autonoma enti locali - Ambiente) Cisal Umbria, che interviene a seguito delle dimissioni dell'amministratore delegato di Gesenu spa, Stefano Farabbi, e a breve chiederà un incontro urgente con i soci privati e pubblico (Comune) e la Regione Umbria, per cercare di capire qual è la loro posizione e quali azioni intendono intraprendere per far fronte al nuovo delicato scenario. "Le dichiarazioni fatte lunedì scorso (12 giugno) da Farabbi – fa sapere la Fiadel Cisal Umbria -, durante l'incontro che si è tenuto con le organizzazioni sindacali, hanno colto tutti di sorpresa. L'uomo che con le sue scelte avrebbe dovuto imprimere finalmente una determinante e vitale svolta industriale all'azienda e avviare di conseguenza la preziosa partecipata in una nuova fase di stabilità, ha, invece, ufficializzato le dimissioni, annunciando la volontà di non voler accettare di nuovo l'incarico di amministratore delegato, concludendo così il suo mandato con l'approvazione del bilancio". Nonostante il Comune di Perugia, socio pubblico, abbia affermato la propria volontà a rilanciare l'azienda, rinnovare gli impianti, far crescere la qualità dei servizi...
10 aziende umbre dell’aerospazio al Salone di Parigi

Tra le imprese presenti anche la C.B.L. Electronics di Todi
Mimprendo: due aziende umbre sul podio

I progetti innovati sviluppati da cinque studenti universitari la Cardinalini di Montecastrilli e la Tardioli di Foligno conquistano il primo e il secondo posto a livello nazionale