venerdì 24 febbraio 2017

Umbria

Protesi mammarie “Pip”, dopo il danno anche il ticket

I controlli sanitari e gli eventuali trattamenti delle donne che si sono fidate di prodotti garantiti dal SSN- Ministero della Sanità, ma risultati pericolosi per la salute, saranno soggetti ad una compartecipazione della spesa
Gesenu: tre stipendi per uno

Denunciata la "strana" assunzione del figlio di un ex dirigente che tuttora è consulente della società, solo la punta di un iceberg
Salvate le castagne delle tre M!

I castagneti intorno a Todi, nei territori ternani di Melezzole, Morre e Morruzze stanno morendo a causa di un insetto d'origine cinese, pochi i soldi per la lotta biologica stanziati dal Governo
Edilizia, occorre un piano straordinario di interventi

Lo sollecita, a carico degli Enti Locali, l'assessore regionale: piccole e medie opere per la messa in sicurezza del territorio, recupero urbano, housing sociale, edilizia popolare, valorizzazione dei beni culturali, ecc
Case popolari, no all’equiparazione degli extracomunitari

Riceviamo e pubblichiamo integralmente un intervento del vice Sindaco di Todi, Moreno Primieri, sulle proposte di modifica della legge sull'assegnazione degli alloggi
Rifiuti sulle strade, a chi tocca levarli, atto 2°

Il Tar Puglia, citando una sentenza del collegio di Perugia, ha condannato l'Anas a ripulire i margini della strada di sua proprietà, così come ordinato da un Sindaco; alla Provincia di Perugia al lavoro di Tavolo di concertazione che propone campagne di educazione degli utenti
Tariffe acqua: con una mano tolgono con l’altra prendono

Artifici contabili degli Ati per nascondere il rifiuto a diminuire la tariffa del 7% cancellato dal referendum
Ridate alle donne lavoratrici la legge 188

Trecento dimissioni di donne dal lavoro in Umbria, nel primo anno di vita della prole, che "puzzano" di costrizione
Mille contro le biomasse a Costano

Nuova assemblea pubblica del Comitato per la difesa dell'ambiente che ha raccolto, per la sua opposizione al progetto di una centrale a biomasse, le firme di quasi tutti i residenti nella zona
Inceneritori in Umbria, ha cominciato ad alzarsi una cortina fumogena

Sarà una società capitanata dagli svizzeri a scegliere il tipo di inceneritore dei rifiuti ed il sito dove collocarlo nell'ambito perugino