mercoledì 13 dicembre 2017

Lettere e Interventi

NO, non si può. Non si può tacere di fronte alle dichiarazioni di Carla Spagnoli, presidentessa del Movimento per Perugia, sulla manifestazione Casapound prevista a Perugia. Non si può tacere perché due sono gli errori che la Spagnoli commette. Il primo, relativo alla legittimità o meno della manifestazione di Casapound; il secondo, relativo al giudizio sul lavoro che Casapound svolge a Todi. Per prima cosa, fortunatamente e non a caso, in Italia ognuno ha il diritto di manifestare le proprie idee. Idee che però devono conciliarsi con la Costituzione Italiana e i suoi principi democratici. Vale la pena ricordare che uno dei più importanti valori su cui si basa lo Stato Italiano, insieme alla tanto osannata Italianità, è l’antifascismo. Non si tratta di condividere o non condividere un legittimo pensiero, perché legittimo non è. E non è la sinistra a stabilirlo né tantomeno il Partito Democratico: è la Costituzione Italiana. Su una cosa la Spagnoli non si sbaglia: l’antifascismo è diventato un valore soltanto di sinistra, purtroppo. Alla manifestazione di sabato scorso a Como contro gli estremismi, organizzata dal Partito Democratico, erano presenti CGIL e ANPI, tra gli altri, non perché difensori di una democrazia a senso unico, ma perché difensori di...

L'amministrazione comunale di centrodestra, ormai sempre più intenta ad occuparsi di altre questioni, ha ritenuto di non dover dare ampia informazione ai suoi cittadini che, dal 1° dicembre 2017 è a disposizione il nuovo sussidio universale nazionale contro la povertà delle famiglie il (ReI), Reddito di Inclusione (nostro articolo del 30-11-17 n.d.r.). Gli aventi diritto, in possesso di determinati requisiti di reddito e di residenza, possono già farne richiesta mediante una domanda da inoltrare al Comune di Todi anche se tale contributo, verrà erogato a partire da gennaio 2018 per un massimo di 18 mesi in una misura che varierà in base al numero dei componenti il nucleo familiare e le risorse economiche possedute. Il ReI ha lo scopo di dare risposte al bisogno delle persone che si trovano in una grave condizione di fragilità economica e sociale ed è composto da un beneficio economico, che verrà erogato mensilmente attraverso una carta di pagamento elettronica (Carta ReI) e da un progetto personalizzato di attivazione e di inclusione sociale e lavorativa volto al superamento della condizione di povertà. Il Progetto, che verrà predisposto dai servizi sociali del Comune operanti in rete con altri soggetti pubblici e privati, riguarderà l'intero nucleo...

Ritengo opportuno dedicare qualche parola in merito alle dichiarazioni del capogruppo del Pd in consiglio comunale a Todi. Non è mia abitudine ribadire concetti ed affermazioni che sono sotto gli occhi di tutti, non è mia abitudine mistificare i fatti, lascio tale opera a chi ha una lunga tradizione in tal senso. Tuttavia, dato che si insiste pervicacemente sul punto ignorando l’antico adagio “sbagliare è umano, perseverare è diabolico”, si rendono necessari alcuni chiarimenti. Dire che è stato in consiglio “infuocato” non corrisponde alla verità dei fatti in quanto offese, anche dal contenuto razzista, non possono e non debbono entrare nel dibattito politico di un civilissimo consiglio comunale, in secondo luogo suggerisco di evitare le arrampicate sugli specchi, anche perché si rischia di cadere, per giustificare un comportamento non degno del consiglio comunale. Sul piano politico affermare che in linea di principio si era d’accordo sull’ordine del giorno, anche perché, sempre secondo il capogruppo di minoranza in consiglio comunale, nella passata legislatura il Pd aveva presentato un provvedimento simile, fa nascere il serio sospetto sulla coerenza dei consiglieri di minoranza e se, prima di votare un punto all’ordine del giorno, questo viene letto o votato,a secondadello schieramento politico. In poche parole la...

Se i turisti che arrivano a Todi ricevono un trattamento speciale, torneranno di nuovo e soprattutto parleranno bene di Todi ad amici e parenti: Il PASSAPAROLA è alla base dell’iniziativa WELCOME TO TODI. Ogni turista che arriverà a Todi nel 2018 troverà in camera una borsa di stoffa (la WELCOME BAG) piena di offerte speciali create ad hoc dagli esercizi commerciali che aderiranno all’iniziativa, che è stata ideata da WE ARE TODI, l’Associazione di imprenditori turistici che intende non solo promuovere Todi, ma favorire e incrementare le spese dei turisti che arrivano in città.. Non si tratta dell’ennesimo volantinaggio, ma di un’azione mirata e molto diretta perché il turista, trovando la borsa sul proprio letto, la prenderà come un regalo, e leggerà con calma e attenzione le schede che gli consiglieranno dove mangiare, acquistare cose per il soggiorno ma anche regali da portare a casa. E poi la borsa, in se stessa, è un messaggio promozionale per Todi: realizzata in cotone naturale (ecologico), verrà riutilizzata dal turista per fare la spesa anche quando sarà tornato nel suo Paese, portando in giro per il mondo il nome di Todi e l’aquila che lo simboleggia. Da Pasqua 2018 fino a Marzo 2019, 10 mila welcome...

Il fatto che gli esponenti del PD tuderte non abbiamo ancora capito il programma di F.I. ci fa molto dispiacere, comunque, la cosa importante, che l'abbiamo compreso i cittadini che ci hanno votato, facendo risultare il partito il primo della coalizione di centro destra. Ciononostante, riteniamo che sia ora di dire basta alla solita mistificazione del PD che è lo stesso partito dell'ex Sindaco Rossini che ha stravolto il progetto del depuratore mettendolo a ridosso delle case del Quartiere Europa. Tanto per essere chiari, uno degli impegni maggiori di F.I. è stato quello di contribuire all'individuazione del depuratore a Porchiano prima e a Camagna poi. Due siti ritenuti ottimali dalla Regione Umbria e da Umbra Acque per assenza di impatto ambientale e per economie di spese; siti scartati senza appello dall'ex Sindaco con l'appoggio di tutto il partito del PD. Allo stesso tempo non può sottacersi che, all'insaputa di tutti, tranne che dell'ex Sindaco e del PD, i lavori sono stati affidati a maggio 2017 alla ditta appaltatrice, con l'accordo nascosto di iniziarli in data 26 giugno 2017, giorno dopo lo spoglio di ballottaggio. Certo, nel fare giochetti di nascosto ed all'insaputa dei cittadini il PD tuderte è invincibile, ma non crediamo che...

Italia Nostra saluta rispettosamente il presidente del consiglio on Gentiloni che domani Giovedì 7 dicembre sarà a Perugia per il conferimento dei 16 milioni di euro finalizzati alla rigenerazione urbana del quartiere Fontivegge; la cerimonia si svolgerà presso l'omonima Stazione ferroviaria. Italia Nostra coglie l'occasione per segnalare due cose: le sale di aspetto della Stazione, di prima seconda e terza classe, decorate finemente dai maggiori artisti dell'epoca, Matteo Tassi e Coriolano Mazzerioli, sono chiuse e in deperimento da molti anni. Inoltre risulta che la Stazione, pur sempre uno dei più importanti biglietti da visita della città, non sarà interessata dai 16 milioni, e quindi continuerà a languire appena il Presidente del Consiglio se ne sarà andato.

Ancora una volta ci troviamo costretti a commentare le - a dir poco - esilaranti affermazioni di Forza Italia Todi. Ma si sa, quando non si ha occasione di far sentire la propria voce all’interno della maggioranza amministrativa di cui si fa parte, si ha molto più tempo da dedicare alla scrittura di comunicati stampa, quelli sì, demagogici, populisti in cui, piuttosto che ragionare nel merito delle questioni, si preferisce mischiare le mele con le pere e questo, di solito, accade quando gli argomenti scarseggiano. E allora proviamo a fare chiarezza. Valerio Guarente, Coordinatore del Circolo Pd di Cappuccini, nonché colui che ha “ostinatamente contribuito alla distruzione del quartiere” – testuali parole che ci fanno soltanto sorridere - mette a disposizione della città una riflessione sulla qualità dell’ambiente tuderte e, in particolar modo, della zona di Cappuccini. L’invito a evitare strumentalizzazioni su un argomento che dovrebbe andare al di sopra di tutte le divisioni partitiche, come quello del diritto alla salute, è stato ovviamente rispedito al mittente da Forza Italia. Cosa risponde, infatti, il partito del politicamente rinato Berlusconi? Più o meno questo: la qualità dell’aria nella zona di Cappuccini verrà minata, più che dalla fornace, “dalle esalazioni che sicuramente verranno...

Prendendo in mano il giornale al bar ieri mattina sono andata come sempre a leggere le pagine della cronaca locale, notando un articolo che ha attirato la mia attenzione, non tanto per le solite scaramucce in consiglio comunale a Todi che oramai sono storia antica… ma quanto per il contenuto, così incuriosita ho guardato anche il tam tam on line ritrovando le medesime parole. Inizialmente mi è venuto da ridere, il paradosso credo sia fin troppo evidente per tutti… poi però la cosa mi ha leggermente confusa… e poi forse un minimo irritata. Mi riferisco all’articolo del consigliere Aiello della Lega nord uscito sul corriere, e su lettere ed interventi del tam tam. Credo che il paradosso a cui mi riferivo, intendendendolo come lo si faceva nella letteratura greca, è quello che al consigliere sia stato rivolto il termine di “terrone”. E’ questo che inizialmente mi ha fatto sorridere, non si può non considerare bizzarro il fatto che, ad un appartenente della Lega Nord che fa largo uso e consumo di questa parola, gli sia stata rivolta contro, un minimo...

Vediamo di ristabilire un po' d'ordine. Oggetto: L’ultimo Consiglio Comunale del Comune di Todi. Il Commissario della Lega di Todi in un articolo appena uscito, ci ha raccontato il suo punto di vista riguardo proprio l'ultimo Consiglio Comunale. Lettura avvincente, peccato un po' fuorviante e lontana dalla realtà. Però in un punto ha ragione: è stato un dibattito infuocato e dai toni altissimi, non certo esacerbati dal Partito Democratico! L' Ordine del Giorno presentato dalla Lega prevedeva il dibattito riguardo una "Sport Card" che garantirebbe ai cittadini a basso reddito di poter usufruire delle strutture sportive comunali a prezzo agevolato. Un principio giusto che condividiamo, tant'è che, per essere precisi, il provvedimento era già stato avviato dall'Amministrazione di centrosinistra. Però c'è un però! Un però gigantesco.. Secondo la Lega, devono essere esclusi tutti coloro che non hanno la residenza da almeno 5 anni a Todi. Quindi sarebbero esclusi anche i Siciliani, i Campani, i Trentini, i Marscianesi, quelli di Massa Martana… in sintesi, tutti coloro che per una qualsiasi ragione scelgono di venire a vivere a Todi ma, purtroppo per loro, da meno di 5 anni. Bella accoglienza darebbe la nostra città ai nuovi concittadini!!! Principio a mio vedere...

Nella Giunta Comunale si procede ormai per strappi improvvisi e per iniziative estemporanee, senza avere alle spalle una straccio di progetto complessivo per la città. Non da ultimo, si veda l’annoso problema dei parcheggi nel centro storico. In breve, l'idea tanto improvvisa quanto improvvisata prodotta dalla Giunta è quella di "trasformare i parcheggi all’interno delle mura in tutte strisce blu". E' chiaro a tutti e non solo ai residenti, da subito giustamente allarmati, che una scelta del genere, senza essere accompagnata da un progetto complessivo per lo sviluppo del centro storico (meglio se ampiamente condiviso con i cittadini), creerebbe molti più problemi di quanti ne risolverebbe, ammesso poi che sia in grado di risolverne qualcuno. Ad esempio, non può non essere evidenziato l’effetto di disincentivare la popolazione giovanile a vivere e lavorare nel centro storico. Per queste ragioni rivolgiamo un appello alla Giunta: abbandonate questa idea malsana, elaborata nella più totale carenza di un serio contesto progettuale. Smettetela di dedicarvi ad obbedire pedissequamente ai dettami dei vostri partiti nazionali, che rischiano di trasformare Todi in una realtà paesana e senza futuro, e dedicatevi finalmente ad un piano di sviluppo, ad un programma generale da discutere insieme. Todi non può essere messa...