Le agevolazioni per coloro che rientrano per le elezioni comunali

In occasione delle elezioni Amministrative che si terranno il 27 e il 28 maggio, è applicabile la nuova “Normativa generale per i viaggi degli elettori”, che si estenderà anche a un eventuale turno di ballottaggio.
Nell’applicazione dello sconto dietro esibizione della tessera elettorale, Trenitalia mette in evidenza la differenza tra gli elettori residenti in Italia e all’estero. Per i primi si tratta di una riduzione del 60% sui biglietti emessi esclusivamente per viaggi di andata e ritorno. I titoli di viaggio a tariffa agevolata hanno un periodo di utilizzazione di venti giorni decorrenti dal 5 al 24 maggio (per il viaggio di andata dal 10° giorno antecedente il secondo giorno di votazione e per il viaggio di ritorno sino alle ore 24 del 10° giorno a partire dal secondo giorno di votazione) e danno diritto a viaggiare sui treni di qualsiasi categoria, a eccezione di quelli comunicati dalla stessa società.
Per gli elettori residenti all’estero, invece, il viaggio di andata può essere effettuato al massimo un mese prima del giorno di apertura del seggio elettorale e quello di ritorno al massimo un mese dopo il giorno di chiusura del seggio stesso. Si tratta, in questo caso, della tariffa ridotta “Italian Elector” per ottenere la quale è necessario esibire la cartolina avviso.
Tutte le informazioni, inoltre, sono reperibili in maniera più dettagliata presso gli sportelli delle

condividi su: