Alle imprese di ogni dimensione ed alle scuole superiori
solarenergy

Le imprese umbre che intenderanno investire per l’energia e l’ambiente avranno a disposizione sei milioni di euro come contributi previsti dal bando emanato dalla Regione dell’Umbria, pubblicato il 30 maggio sul Bollettino Ufficiale.
Non vi sono limiti alla dimensione delle aziende dell’industria, dell’artigianato, del commercio e del turismo ubicate sull’intero territorio regionale, che intendono usufruire dei contributi
Potranno accedere ai contributi tutti gli interventi volti alla riduzione dei consumi energetici, lo sfruttamento dell’energia solare, il riutilizzo del calore generato nei processi produttivi, lo sfruttamento delle biomasse legnose per la produzione di calore e gli impianti di cogenerazione per la produzione combinata di energia elettrica e calore.
Potranno inoltre essere finanziati investimenti per la riduzione delle emissioni in atmosfera, il trattamento delle acque reflue, la rimozione dell’amianto, il riutilizzo degli scarti di processo, la riduzione delle emissioni sonore. La percentuale di contributo va dal 15% al 60% delle spese ammissibili; i programmi d’investimento non potranno essere inferiori a 10.000euro e il contributo massimo concedibile è di 500.000 euro.
Le domande andranno inoltrate entro il 31 luglio 2007 al Servizio Energia della Regione.
La Giunta regionale dell’Umbria ha approvato, altresì, contributi alle Province di Perugia e Terni per la promozione delle fonti energetiche rinnovabili nelle scuole superiori. Le due amministrazioni riceveranno rispettivamente centomila e sessantamila euro per finanziare, concorrendo con pari cifre, la realizzazione negli istituti di impianti dimostrativi funzionanti con fonti energetiche rinnovabili in connessione con iniziative di divulgazione e diffusione delle relative tecnologie costruttive.

condividi su: