Chiuso, a breve, anche l'ufficio ENI di Orvieto
metano

Attualmente, per ogni necessità di rapporti commerciali inerenti la fornitura di gas metano, i cittadini tuderti e zone limitrofe hanno Orvieto come loro punto di riferimento obbligato, dopo la chiusura dei recapiti nel comune.
Nel recente incontro tra le organizzazioni sindacali nazionali e la direzione di Eni-Divisione Gas & Power in merito alla presentazione del piano industriale 2007-2010 che la società intende mettere in atto, è stato illustrato il riassetto organizzativo aziendale che per l’Umbria si traduce nella chiusura degli sportelli commerciali di Gualdo Tadino e Orvieto.
Le segreterie territoriali Filcem-Cgil, Femca-Cisl e Uilcem-Uil dell’Umbria, in merito a questo progetto di “efficientamento aziendale”,hanno denunciato come “ Non si comprende, inoltre, la politica della società in termini di risposta al cliente, poiché – mentre l’Enel-Spa si riposiziona sul territorio con propri punti commerciali in front-office (tre in Umbria) dopo la parentesi dei numeri verdi e dei contact center – l’Eni al contrario intende sopprimerli.
Le organizzazioni sindacali umbre intendono inoltre coinvolgere le istituzioni affinché le stesse debbano chiedere conto all’azienda non solo per la perdita dei posto di lavoro, ma anche per la qualità del servizio commerciale sul territorio umbro

condividi su: