Condividi su facebook
Condividi su twitter
Nuove opere d'arte nel centro storico restaurato dopo il terremoto
fanciullamassa

Restituito al suo antico splendore dalla decennale opera di ricostruzione post-sisma e, dall’inizio dell’anno, chiamato a far parte dell’associazione de “I borghi più belli d’Italia”, il centro storico di Massa Martana ha iniziato a richiamare anche l’attenzione di grandi artisti, ben disposti a vedere esposti i propri capolavori all’interno del suggestivo castello medievale.
Una menzione merita la scultura collocata in piazza della Rinascita, opera di Ilario Fioravanti, artista di grande fama. L’opera, realizzata in bronzo, raffigura una fanciulla a grandezza naturale seduta su un muretto e sembra portare, come per incanto, il soffio della vita in questo nuovo spazio ricavato dai restauri all’interno del centro storico.
All’inaugurazione della scultura, lo scorso maggio, ha voluto essere presente l’artista che, nonostante i suoi 85 anni, ha affascinato per vitalità, entusiasmo e carisma. Il maestro ha auspicato che la fanciulla raffigurata nella statua sia amata, toccata e magari pure graffiata dai bambini, perche ha detto “il consumare un’opera per affetto fa parte della storia dell’uomo ed io sarò felice se saprò che la gente si farà fotografare abbracciata alla bambina“.
Fioravanti, originario di Cesena, si è avvicinato fin da giovanissimo alle arti figurative, prima con il disegno e poi attraverso l’incisione e la scultura. Laureatosi in architettura a Firenze, ha praticato a lungo la professione senza abbandonare del tutto l’attività artistica, che ha ripreso ad esercitare con vigore a partire dagli anni Sessanta. Numerose le sue realizzazioni e le mostre personali, alcune delle quali curate da Vittorio Sgarbi.
L’opera massetana, dal valore economico significativo, è stata donata alla comunità cittadina da tre imprenditori che con tale gesto hanno voluto sottolineare il loro affetto per il paese risorto dal terremoto. I protagonisti del gesto di mecenatismo sono Widmer Ricci della “Cemm” di Cesena, Marzio Mengozzi della “Ppg” di Pesaro e Roberto Magnaricotte della “Edilmassa” di Massa Martana.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter