I cittadini in età a rischio riceveranno nelle prossime settimane una lettera informativa: si tratta di un autotest da rinviare per posta

L’Unità sanitaria locale n. 2 ha avviato, su mandato della Regione, uno screening per la prevenzione dei tumori del colon retto, patologia ad alta incidenza e su cui si può intervenire efficacemente con una diagnosi precoce.
Ogni cittadino nella fascia di età prescritta riceverà a domicilio nei prossimi mesi una lettera informativa e materiale per effettuare lo screening che, essendo un autotest, prevede che il tutto sia rinviato per posta. A tal fine sia la Usl che il Comune di Todi si sono attivati per sensibilizzare la popolazione a tale iniziativa di prevenzione.
Ulteriori informazioni sono reperibili sul sito della Usl n. 2 (www.ausl2.umbria.it) alla home page, area “in evidenza”, cliccando su “screening per la prevenzione dei tumori del colon retto”.

condividi su: